Atalanta, arriva la capolista Inter. Gasperini: “Non firmo per un pareggio alla vigilia”

Dea con il dubbio Scalvini. Il tecnico: “Siamo in un buon momento, sarà una partita di alto livello”

di FABRIZIO CARCANO -
3 novembre 2023
Giampiero Gasperini, allenatore dell'Atalanta

Giampiero Gasperini, allenatore dell'Atalanta

Bergamo, 3 novembre 2023 – L’Atalanta quarta in classifica sabato alle 18 riceve l’Inter al Gewiss Stadium in un big match da alta classifica, un test per le ambizioni da Champions dei nerazzurri bergamaschi. “Quello di domani per noi è un appuntamento importante per testare il nostro valore. Negli ultimi anni non abbiamo avuto una tradizione positiva contro l’Inter, non li battiamo dal 2018. È una partita importante, ma siamo solo all’11esima giornata, giochiamo contro la squadra che in questo momento è la più forte per come si sta esprimendo in campionato e in Champions. Siamo in un buon momento anche noi, per cui potrà essere una partita di alto livello. Contro di loro lo scorso anno abbiamo fatto tutte partite equilibrate tra campionato e Coppa Italia ma abbiamo sempre perso tutte e tre le volte per degli episodi, ma siamo sempre usciti con la convinzione di esserci avvicinati a loro”, ha spiegato il tecnico atalantino Gian Piero Gasperini nella tradizionale conferenza stampa della vigilia. Dea con un paio di assenze, Palomino e Toure’, e con Scalvini che sta recuperando dal mal di schiena e dovrebbe essere disponibile almeno per la panchina. Gasperini avrà comunque ampia scelta, soprattutto davanti dove giocheranno Scamacca da centravanti e uno tra Lookman, favorito, e De Ketelaere con Koopmeiners da trequartista e dietro la coppia di mediani De Roon-Ederson. “L’Inter è cresciuta molto dopo l’esperienza in Champions dello scorso anno e nel mercato estivo hanno inserito tanti importanti giocatori nuovi. Thuram è un giocatore che ha caratteristiche diverse da Dzeko o Lukaku, con Lautaro sono una coppia diversa e prolifica, hanno Sanchez, hanno Arnautovic che adesso è infortunato: hanno tanta potenzialità offensiva. Firmerei per un pareggio? Prima della partita non firmo mai per un pareggio, noi abbiamo sempre l’ambizione di poter vincere le partite, di poterle giocare per vincere, anche contro la capolista. Poi magari a fine partita sei contento di quel punto, ma la filosofia che in questi anni ci ha permesso di fare risultati importanti era proprio la convinzione di poter provare a battere tutti e fare risultati che sembravano impossibili, per cui anche questa volta scendiamo in campo per provare a vincere. Adesso avremo in casa prima l’Inter, poi il Napoli e quindi il Milan, e queste partite diranno qualcosa sul nostro campionato, ma come sempre io penso solo alla prossima partita, non penso nemmeno a quella prossima di giovedì contro lo Sturm Graz”, ha sottolineato Gasperini che domani potrebbe valicare quota 500 punti conquistati in serie A con la Dea: è a 499 punti conquistati in 7 anni e tre mesi sulla panchina orobica. Dietro a guardia della porta di Musso ci saranno Toloi, Djimsiti e Kolasinac, con Zappacosta a destra favorito su Hateboer e a sinistra Ruggeri. Probabile formazione Atalanta (3-4-1-2): Musso; Toloi, Djimsiti, Kolasinac; Zappacosta, De Roon, Ederson, Ruggeri; Koopmeiners; Lookman, Scamacca. All. Gasperini Dove vederla in tv: dalle 18 diretta su Dazn  

Continua a leggere tutte le notizie di sport su