Atalanta da applausi a Napoli: blindata la qualificazione in Europa

I nerazzuri al Maradona hanno vinto e fatto turn over in vista della Coppa Italia

di FABRIZIO CARCANO -
30 marzo 2024
Colpaccio dell'Atalanta a Napoli: 0-3 per i bergamaschi

Colpaccio dell'Atalanta a Napoli: 0-3 per i bergamaschi

Napoli, 30 marzo 2024 – Colpaccio Champions dell’Atalanta che, vincendo 3-0 a Napoli, inizia come meglio non poteva il ciclo di ferro del rush finale da 14 partite in 56 giorni. La netta vittoria nel lunch match al Maradona è pesantissima per la classifica dei nerazzurri e di fatto blinda la prossima qualificazione europea, che rappresenta l’obiettivo minimo stagionale della Dea. Che dopo questo successo ha un vantaggio di cinque punti sul Napoli, oltre al confronto diretto favorevole (ribaltata la sconfitta per 1-2 dell’andata), con una partita in più da recuperare rispetto agli azzurri. Di fatto l’Atalanta torna da Napoli con la sicurezza di aver messo un’ipoteca quasi decisiva sul sesto posto, per cui da adesso la squadra di Gasperini punterà solo alla rimonta Champions su Bologna e Roma, senza doversi preoccupare troppo di guardare negli specchietti retrovisori. Nerazzurri che nell’ultimo mese hanno affrontato un ciclo di ferro uscendo con buoni pareggi dai campi di Milan e Juventus e con questo colpaccio da tre punti al Maradona, con una partita tattica perfetta. Un primo tempo di qualità, all’occorrenza anche di contenimento nei primi venti minuti e ripartenze letali, sfruttando il pressing alto, costruendo subito un palo colpito con Miranchuk, quindi la rete del vantaggio dopo 26 minuti ancora con il russo e a seguire il colpo del ko con Scamacca ad un minuto dell’intervallo. Quindi una ripresa attenta, con la reazione prevedibile e rabbiosa del Napoli contenuta nel doppio palo colpito dagli azzurri nella stessa azione con Zielinski e con la deviazione prodigiosa di Carnesecchi, gestendo poi agevolmente il doppio vantaggio, sfruttando anche la profondità di una panchina infinita da cui escono giocatori del calibro di Koopmeiners, Lookman, Djimsiti o Toloi, dilagando poi nel finale con il tris firmato dalla 13esima rete stagionale di Koopmeiners. La squadra di Gasperini ha vinto, ha convinto e ha pure fatto turnover, gestendo le energie in vista della trasferta di mercoledì a Firenze per la gara di andata della semifinale di coppa Italia: De Ketelaere è rimasto a Bergamo a smaltire il problema agli adduttori, Holm ha riposato, mentre Koopmeiners, Lookman, Djimsiti e Ruggeri hanno giocato solo mezz’ora. Saranno tutti al meglio a Firenze, anche se saranno da valutare i nuovi acciacchi a Scalvini e Zappacosta costretti a uscire zoppicanti. E al meglio sarà anche la condizione mentale del gruppo nerazzurro, dopo una prestazione così sontuosa e una vittoria così pesante, che rilancia le ambizioni di quarto posto di un’Atalanta che intanto ha messo in cassaforte la prossima Europa League.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su