Atalanta-Sporting Lisbona: per la Dea tocca a Musso in porta, davanti Lookman-Scamacca

Assenti De Ketelaere, Zappacosta, Palomino e Toloi. Ai bergamaschi basta un pareggio

di FABRIZIO CARCANO -
30 novembre 2023
Juan Musso, portiere dell'Atalanta

Juan Musso, portiere dell'Atalanta

Bergamo, 30 noevmebre 2023 – L’Atalanta questo pomeriggio al Gewiss (fischio d’inizio alle 18.45) vuole staccare con una giornata di anticipo il biglietto per gli ottavi di finale di Europa League. Basterà un pareggio oggi contro lo Sporting Lisbona per conquistare gli ottavi di finale con un turno di anticipo.

Obiettivo europeo prestigioso ma con un’importante ricaduta interna perché, come ha spiegato alla vigilia Gian Piero Gasperini: “Arrivare primi nel girone significa non avere le coppe fino a marzo per cui avremmo solo il campionato e la Coppa Italia su cui concentrarci”.

Con un pareggio la squadra orobica si garantirebbe tre mesi senza impegni europei, a parte l’ultima sfida tra due settimane in Polonia contro il Rakow che diventerebbe un’amichevole dove far giocare le seconde linee.

Dea prima con 10 punti che, dopo la vittoria a Lisbona all’Alvalade del 5 ottobre per 2-1 stasera avrà a disposizione due risultati su tre per blindare il primato nel girone insidiato dai lusitani secondi con 7 punti.

“Avere due risultati su tre a disposizione è un vantaggio per noi, ma noi dovremo fare la nostra partita e interpretarla sulla base delle nostre caratteristiche e sui valori dell’avversario.”

Gasperini chiede ai suoi maggiore attenzione dopo le sbavature difensive costate le recenti sconfitte interne contro Inter e Napoli: “Lo Sporting vale le migliori squadre italiane come Inter o Napoli che abbiano affrontato ultimamente e contro cui abbiamo fornito una prestazione che mi ha soddisfatto. La squadra sta bene, ma ora dobbiamo diventare più bravi a spostare a nostro favore gli episodi, perché contro le grandi squadre finora abbiamo sempre fornito ottime prestazioni e abbiamo raccolto meno di quello che meritavamo.”

Il tecnico torinese deve fare i conti con un’infermeria tornata a riempirsi. De Ketelaere si è fermato per una lesione muscolare dell’interno obliquo addominale, Zappacosta è out dopo la distorsione alla caviglia che lo ha costretto ad uscire nel primo tempo contro il Napoli dopo uno scontro con Anguissa, mentre dietro non hanno recuperato dai rispettivi infortuni muscolari ne Palomino ne Toloi. Atalanta con gli uomini contati in difesa, dove Kolasinac ha recuperato da una botta al polpaccio e farà reparto con Djimsiti e Scalvini. Solito centrocampo con De Roon e Ederson in mediana e Koopmeiners da trequartista, con Hateboer e Ruggeri da esterni. Davanti sicuro Lookman con Scamacca che da prima punta dovrebbe essere preferito a Muriel pronto per subentrare a gara in corso.

Attenzione allo Sporting Lisbona che davanti avrà un’altissima qualità offensiva con Gyokeres e Edwards e tatticamente non si farà sorprendere dal pressing alto uomo uomo con cui l’Atalanta ha dominato il primo tempo in Portogallo all’andata.

“Sarà importante cercare di replicare la prestazione del primo tempo di Lisbona. Solo così possiamo portare a casa il nostro obiettivo. Lo Sporting non è facile da affrontare, ma essere già qualificati ci permette di essere più liberi mentalmente per dare il meglio”, ha osservato il non ancora 20enne difensore nerazzurro Giorgio Scalvini, a segno nel 2-1 dell'andata il 5 ottobre insieme a Ruggeri. Probabili formazioni Atalanta (3-4-1-2): Musso; Scalvini, Djimsiti, Kolasinac; Hateboer, De Roon, Ederson, Ruggeri; Koopmeiners; Lookman, Scamacca. All. Gasperini. Sporting (3-4-3): Adan; Diomandé, Coates, Inacio; Esgaio, Hjulmand, Morita, Matheus Reis; Goncalves, Gyokeres, Edwards. All. Amorim Arbitro: Oliver (ENG)

Continua a leggere tutte le notizie di sport su