Atalanta, impresa a Lisbona: vittoria 2-1 con i gol di Scalvini e Ruggeri

Partita dai due volti, nel finale decisive le parate di Musso. Nerazzurri primi a punteggio pieno nel girone D di Europa League

di FABRIZIO CARCANO -
5 ottobre 2023
Sporting Lisbona-Atalanta

Sporting Lisbona-Atalanta

La Dea che si esalta nelle notti europee lontano da Bergamo conferma la sua vocazione corsara e va a vincere a Lisbona, battendo lo Sporting per 2-1 con le reti dei ragazzi di casa Scalvini e Ruggeri.

Atalanta a punteggio pieno nel girone D dopo la precedente vittoria per 2-0 sui polacchi del Rakow, con una differenza reti di 4 gol fatti e 1 subito e ora padrona del proprio destino: mantenendo il fattore campo di fatto la squadra di Gasperini conserverà il primo posto che qualifica agli ottavi di finale dell’Europa League.

Partita a due volti: nel primo tempo gioca solo la Dea, nella ripresa si sveglia lo Sporting e i nerazzurri soffrono, ma vincono grazie anche alle parate decisivi di Musso e ad un pizzico di fortuna con un palo dei portoghesi nel finale. Primo tempo tutto di marca atalantina, con un pressing alto e uno schema uno contro uno che paralizza ogni velleità dei padroni di casa, costretti subito ad abbassarsi fino ad essersi nella propria area. La Dea parte collezionando 4 corner nel primo quarto d’ora, creando mischie sbrogliate dall’esperienza del portiere Adan.

Lo Sporting non trova spazio per ripartire e l’Atalanta aumenta il forcing, avanzando ulteriormente fino alla rete dopo 32 minuti: Ruggeri avvia l’azione da sinistra serve in mezzo Zappacosta che in velocità triangola a destra con Koopmeiners, riceve in area e scodella in mezzo dove l’accorrente Giorgio Scalvini infila in mischia da rapace d’area. Primo gol europeo per il 19enne (ne compie 20 a dicembre) di Chiari.

Nerazzurri ancora avanti, Lookman ispirato da sinistra da Ruggeri si costruisce due azioni importanti ma sulla prima spara alto da due passi e sulla seconda trova i guantoni di Adan a salvare su un terra-aria da fuori area. Il raddoppio è nell’aria e arriva al 43’ da sinistra: Lookman smarca in area Matteo Ruggeri e il 21enne mancino della Val Brembana prima calcia sul portiere Adan in uscita ma poi è lesto ad insaccare a porta vuota sul tap in, trovando la sua prima rete assoluta da professionista.

Ripresa con lo Sporting più aggressivo e organizzato, l’Atalanta si abbassa, rischia al 51’ su una girata di testa in area di Inacio, fuori di poco, e perde Djimsiti, claudicante, che al 53’ lascia il posto a Toloi. Lo Sporting costruisce ma non è mai pericoloso, fino al 72’ quando Reis riceve da sinistra e da posizionata angolata spara un siluro respinto dai guantoni di Musso, sulla ribattuta in mischia il tiro di Diomande’ rimbalza sulla mano di Scalvini: lungo consulto Var e alla fine rigore per i lusitani, sul dischetto va Gyokeres che spiazza Musso dimezzando lo scarto. I padroni di casa riprendono fiducia e in due minuti costruiscono due palle gol con Edwards e Catamo su cui Musso compie due miracoli, con il secondo tiro del mozambicano che rimbalza sul palo prima di uscire.

Finale di sofferenza, ma l’Atalanta porta a casa una vittoria di prestigio e di peso, issandosi il primo posto nel girone D. Il 26 ottobre la Dea sarà impegnata a Graz sul campo dello Sturm. Sporting Lisbona-Atalanta 1-2 (0-2) Sporting Lisbona (3-4-3): Adan 6,5; Diomande 5, Inacio 5, Reis 5,5; Fresneda 5 (67’ Esgaio 6), Hjulmand 5 (46’ Coates 6), Morita 5, Nuno Santos 5 (46’ Edwards 6); Paulinho Fernandez 5 (46’ Catamo 6), Gyokeres 6, Goncalves 5. All. Amorim 5,5. Voto squadra 5,5 Atalanta (3-4-1-2): Musso 7; Scalvini 7 (80’ Palomino 6), Djimsiti 7 (53’ Toloi 5,5), Kolasinac 6,5; Zappacosta 7 (65’ Holm 6), de Roon 7, Ederson 7 (65’ Pasalic 6), Ruggeri 7; Koopmeiners 6; De Ketelaere 6 (53’ Scamacca 5,5), Lookman 6,5. All. Gasperini 7,5. Voto squadra 7 Arbitro: Hernandez (Spa) 6 Marcatori: 32’ Scalvini (A), 43’ Ruggeri (A), 75’ rig. Gyokeres (S)

Continua a leggere tutte le notizie di sport su