Bosco "Per la Vis preparo un colpo mai visto"

Il presidente: "Dal mercato potrebbe arrivare un giocatore sconosciuto a queste latitudini. Il progetto cresce e gli sponsor si avvicinano"

3 gennaio 2024
Bosco "Per la Vis preparo un colpo mai visto"
Bosco "Per la Vis preparo un colpo mai visto"

Sabato anche la serie C ritorna in campo e la Vis lo farà ospitando la Spal. Nel frattempo abbiamo fatto il punto della situazione con il presidente biancorosso Mauro Bosco.

Presidente Bosco qual è bilancio sulla prima parte della stagione?

"Il bilancio è sicuramente positivo. La classifica non ci rende merito, ma chi ha seguito la squadra e ha visto le partite sa che giochiamo un buon calcio e, Cesena a parte, abbiamo dato filo da torcere a tutti. Al di là dei risultati sportivi, ancorché importanti, mi piace constatate che quest’anno, e forse è la prima volta che accade, siamo riusciti a dare alla squadra un’anima, una identità. Questo i tifosi lo percepiscono, in tanti si stanno appassionando sempre di più e tanti altri si stanno avvicinando alla Vis. Basta venire allo stadio per rendersene conto, rispetto agli anni scorsi abbiano tanti volti nuovi che vengono a vedere la squadra della loro città".

Anche sotto il profilo delle sponsorizzazioni sembra che ci sia più fermento rispetto agli scorsi anni...

"Sì, da un lato stiamo consolidando il rapporto con sponsor storici, a partite dalla Tecnoplast che continua a sostenere il nostro progetto con grande passione. Dall’altro lato, stiamo suscitando interesse in altre realtà imprenditoriali che mai si erano avvicinate alla Vis. Anche quest’ è un aspetto positivo. Credo che la serietà del progetto che stiamo portando avanti sia indiscutibile. Ciò che mi rende orgoglioso è un fenomeno non banale, in un territorio in cui il campanilismo è molto sentito: la Vis sta suscitando un forte interesse anche fuori dalla città, a partire proprio dalla provincia di Pesaro Urbino. Sono sempre di più gli imprenditori della provincia che decidono di legarsi alla Vis, per dare visibilità nazionale alle proprie aziende (ricordo che da quest’anno la Lega Pro ha ceduto i diritti televisivi a Sky e tutte le partite sono disponibili in diretta su Sky Calcio e in streaming su Sky Now). Ma soprattutto perché apprezzano la serietà del progetto e ne condividono i valori. Credo che la Lc abbia fatto da apripista. La famiglia Campanelli ha sposato il progetto Vis, con amore e passione. Dalla provincia stanno arrivando anche numerose richieste di affiliazione da parte delle altre società calcistiche. Tutto ciò dimostra che stiamo andando nella giusta direzione. L’obiettivo che ci poniamo è che la Vis Pesaro venga riconosciuta come la squadra di riferimento del territorio, in cui confluiscono i migliori talenti calcistici e che a sua volta faccia da volano allo sviluppo dell’intero movimento calcistico di Pesaro e provincia".

Il settore giovanile?

"Resta il nostro fiore all’occhiello. Abbiamo delle categorie che si stanno facendo notare a livello nazionale. Penso ad esempio ai 2011 e 2013. Anche la Primavera sta ben figurando, con numerosi talenti che nel prossimo anni potranno dare un contributo importante in prima squadra".

Il mercato?

"Abbiamo un’ottima base, non vanno fatti stravolgimenti. Insieme al responsabile dell’area tecnica Menga, abbiamo le idee chiare su dove intervenire per migliorare ulteriormente un gruppo per il quale già ci riteniamo soddisfatti. Cercheremo di portare un profilo che rappresenterebbe un vero lusso per la categoria, con un curriculum che credo non si sia mai visto a queste latitudini".

Amedeo Pisciolini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su