Serie B, la Cremonese stende 3-0 il Brescia

I gol di Ravanelli, Coda e Okereke lanciano i grigiorossi all’inseguimento delle posizioni alte delal classifica, aggravando la crisi delle Rondinelle

di LUCA MARINONI
12 novembre 2023
Esultanza della Cremonese

Esultanza della Cremonese

Brescia sempre più in crisi e Cremonese sempre più lanciata all’inseguimento dei posti che contano. È questo il sunto di un derby che, dopo la generosa fiammata iniziale delle Rondinelle, i grigiorossi dell’ex Stroppa sono riusciti ad indirizzare la sfida sul binario desiderato. Il 3-0 finale conferma una volta di più l’ottimo ruolino di marcia esterno di Coda e compagni, mentre infligge la quinta sconfitta consecutiva ai biancazzurri, che nell’occasione, dopo l’esonero di Daniele Gastaldello, hanno presentato in panchina Luca Belinghieri (ex tecnico delle giovanili grigiorosse), allenatore promosso dalla Primavera al ruolo di traghettatore della prima squadra.

Vista l’incertezza che si sta protraendo in merito all’identità del nuovo mister bresciano l’ex centrocampista ha potuto giocare la sua occasione, ma il risultato finale ha tarpato le ali al suo sogno e nelle prossime ore il presidente Massimo Cellino scioglierà le riserve, svelando il nome del successore di Gastaldello dall’esterno. Un nuovo allenatore che, dopo il venir meno delle piste che sembravano condurre a candidati accreditati come Vecchi, D’Angelo e Nicola, oltre ad ex come Maran, Baldini e Iachini, non ha ancora una fisionomia ben definita, con Lucarelli e Venturato che sembrano comunque ancora in pista.

Per quel che riguarda la partita giocata al “Rigamonti”, le Rondinelle partono con il giusto spirito, ma la Cremonese, che vuole vincere per continuare la sua risalita, non sta certo a guardare e costringe ben presto la difesa biancazzurra ad un non facile lavoro per mantenere inviolata la propria porta. Il risultato si sblocca al 17’, quando Vazquez viene lasciato libero di colpire la sfera nell’area locale. Il palone si stampa sul palo, ma sulla ribattuta Ravanelli è pronto a toccare in rete. Moncini e Borrelli cercano di guidare la reazione biancazzurra, ma al 32’ arriva il raddoppio. Antov pennella un invitante assist al centro dell’area dove il bomber Coda stacca di testa e firma in perfetta solitudine il 2-0 che rappresenta una seria ipoteca sui tre punti in palio. Il Brescia cerca di rimanere in partita, ma l’esordio in serie B di Jungdal non è certo troppo impegnativo.

Nella ripresa il Brescia cerca di riaprire le sorti del derby, ma i grigiorossi controllano con sicurezza la situazione e vanno più volte vicini al terzo gol che, dopo una rete annullata al 33’ dal Var a Ghiglione, arriva all’ultimo minuto con un guizzo di Okereke. Il derby si chiude così 3-0 per gli ospiti e il triplice fischio dà il via alla meritata festa di una Cremonese sempre più lanciata verso l’alto (e ora a -5 dal secondo posto), mentre infligge una nuova delusione alle Rondinelle, ora con un solo punto di vantaggio sui play out, che guardano a questa sosta per gli impegni delle nazionali con la curiosità di scoprire l’identità dell’allenatore che sarà chiamata a porre fine all’emorragia di risultati dei biancazzurri, facendo ripartire un gruppo che sembra essersi nuovamente inceppato. Brescia-Cremonese 0-3 (0-2)

Brescia (4-3-1-2): Lezzerini 6; Papetti 6, Cistana 6,5, Mangraviti 6, Dickmann 6; Besaggio 6 (1’ st Bertagnoli 6), Van De Looi 6, Fogliata 6 (22’ st Galazzi 6); Olzer 6,5 (32’ st Bjarnason 6); Borrelli 6 (22’ st Bianchi 6), Moncini 6,5. A disposizione: Andrenacci; Huard; Fares; Riviera; Maccherini. All: Luca Belinghieri 6. Cremonese (3-5-2): Jungdal 6; Antov 6,5, Ravanelli 6,5, Bianchetti 6 (1’ st Tuia 6); Sernicola 6,5 (27’ st Ghiglione 6), Pickel 6 (1’ st Collocolo 6), Castagnetti 6,5, Buonaiuto 6,5 (29’ st Okereke 6), Zanimacchia 6,5; Vazquez 7, Coda (36’ st Majer). A disposizione: Saro; Ciofani; Valzania; Quagliata; Majer; Lochoshvili; Tsadjout; Bertolacci. All: Giovanni Stroppa 6,5. Arbitro: Livio Marinelli di Tivoli 6. Reti: 17’ pt Ravanelli; 32’ pt Coda; 44’ st Okereke. Note: ammoniti: Olzer; Bianchetti; Pickel; Cistana; Tuia; Bertagnoli – angoli: 2-9 - recupero: 1’ e 4’ - spettatori: 6.949 (di cui 1.000 ospiti).

Continua a leggere tutte le notizie di sport su