Calcio serie C. Gubbio, amaro pari al Barbetti. De Simone: "Ottimo primo tempo»

L’analisi dello 0-0 interno contro la Virtus Entella "Ottimo atteggiamento. Il punto ci conforta".

21 febbraio 2024
Gubbio, amaro pari al Barbetti. De Simone: "Ottimo primo tempo"

Il Gubbio ci ha provato ma non è andato oltre lo 0-0 allo stadio «Barbetti» contro la Virtus Entella (Foto Gavirati)

Lo 0-0 interno contro la Virtus Entella lascia un po’ di amaro in bocca. Nonostante l’avversario abbia comunque qualità e faccia fatica a vincere di recente, i rossoblù non sono riusciti a trovare il giusto varco per poter far male agli avversari. Mister De Simone, il vice di Braglia che lo ha sostituito a causa della squalifica di quest’ultimo, vede comunque il bicchiere mezzo pieno – com’è giusto che sia – nel post gara: "Il punto tutto sommato ci conforta, ci è piaciuto l’atteggiamento della squadra oltre alla prestazione - ha detto De Simone -. Secondo me, il Gubbio in campo soprattutto nei primi 45’ è partito con un piglio abbastanza autoritario, con molta sfrontatezza abbiamo dimostrato da subito il nostro intento, mettendo quattro giocatori molto offensivi oltre la linea della palla, cercando di pressare e rubare palla nella metà campo avversario e di mettere i nostri esterni in 1vs1".

La bravura degli avversari è stata nell’attutire il colpo della partenza aggressiva dei rossoblù e scombinare le intenzioni dei padroni di casa: "Il piano gara è stato rovinato dal fatto che loro si sono abbassati molto facendo densità nella loro metà campo. La squadra aveva intenzione di fare la partita, ma diventava difficile trovare l’uomo tra le linee (Chierico) così come i filtranti e la profondità da attaccare".

Il calendario fitto di certo non aiuta: "Siamo alla terza in una settimana, i giocatori “di strappo”, quelli che danno la possibilità alle squadre di andare in superiorità numerica saltando l’uomo possono calare dal punto di vista fisico. Comunque ai ragazzi vanno fatto i complimenti perché sia stasera che a Carrara hanno speso molto e hanno dimostrato di volerci essere, di voler fare qualcosa di importante".

Ora testa alla trasferta di Olbia, prevista per domenica 25 alle ore 14, dove rientrerà Signorini ma mancheranno Casolari e Mercati per squalifica. "Sarà un’occasione per vedere gli altri giocatori all’opera, comunque di assoluta qualità", chiosa De Simone. I sardi si trovano al penultimo posto in classifica e cercano disperatamente punti salvezza: al “Nespoli” non sarà per nulla facile.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su