Thuram lancia l'Inter d'Europa: 1-0 al Benfica. Inzaghi in testa con la Real Sociedad

I nerazzurri cambiano marcia nel secondo tempo. Una traversa e un palo per Martinez

di MATTIA TODISCO -
3 ottobre 2023
Marcus Thuram

Marcus Thuram

Prima vittoria in Champions League per l’Inter di Simone Inzaghi che batte 1-0 il Benfica e prende la testa del girone D assieme alla Real Sociedad, lasciando a zero i portoghesi. Decisiva la rete di Thuram.

In una sfida tra due squadre che si affrontano a viso aperto, arriva subito una buona opportunità per Mkhitaryan, servito dal traversone basso di Dumfries al 4’: l’armeno impatta male e l’assistente di Makkelie ravvisa un fuorigioco che rende vano lo sviluppo. Lo stesso Dumfries raccoglie all’11 un invito in area lanciandosi in tuffo e alzando troppo la traiettoria di testa. Determinante, due minuti più tardi, la prontezza di Sommer che chiude sul primo palo deviando in corner un tentativo di Aursnes, liberatosi in area direttamente su una rimessa laterale. Tocca ancora a Dumfries: palla che spiove in area sul settore destro e tentativo d’interno sopra la traversa. Il Benfica perde Bah per infortunio al 22’ (dentro Araujo). Ci prova Calhanoglu dalla distanza: parata centrale di Trubin. Alla mezz’ora Barella deve prodigarsi in un recupero a campo aperto su David Neres e rischia l’intervento in area, tocca il piede d’appoggio dell’avversario, ma per Makkelie non ci sono irregolarità: restano molti dubbi. Il centrocampista azzurro si fa vedere anche nell’area opposta, conclusione dal limite col destro e Trubin si rifugia in angolo. In avvio di ripresa grande timore per Lautaro Martinez che resta a terra tenendosi una mano dopo un contrasto: il capitano nerazzurro rientra in campo dopo le cure del caso con una vistosa fasciatura. Grande azione di Bastoni all’8’, cross perfetto per Dumfries che non trova lo specchio dopo un grande stacco. I nerazzurri non sono fortunati: girata di prima di Martinez al 9’ e traversa piena dell’argentino. Il capitano centra anche il montante su perfetta verticalizzazione di Thuram che al 18’ fa da sé girando col destro alle spalle di Trubin l’assist da destra di Dumfries. Al 21’ Neres e Martinez vengono a contatto, il brasiliano colpisce l’avversario con una scarpata che l’arbitro giudica involontaria, ammonendo Lautaro per l’intervento in scivolata. Cambi per Inzaghi che toglie Dumfries e Thuram per inserire Darmian e Sanchez. Ancora Martinez ha due grandi occasioni poco prima della mezz’ora, la prima la sventa Otamendi a portiere battuto dopo aver regalato palla al connazionale, la seconda viene intercettata da Trubin in uscita. Schmidt le prova tutte inserendo Jurasek e Cabral per Di Maria (in ombra) e Bernat. Trubin ci mette ancora lo zampino per evitare il raddoppio di Martinez con un intervento miracoloso. Brivido nel recupero quando Joao Neves devia di testa su corner, Sommer para centralmente. Assalto finale dei lusitani senza costrutto e l’Inter festeggia al triplice fischio.

INTER-BENFICA 1-0 (0-0)

RETE: 18’ st Thuram (I).

INTER (3-5-2): Sommer 6; Pavard 6,5, Acerbi 6,5, Bastoni 6; Dumfries 6,5 (27’ st Darmian 6), Barella 6 (46’ st Klaassen sv), Calhanoglu 6 (39’ st Asllani sv), Mkhitaryan 6,5, Dimarco 6,5 (39’ st Carlos Augusto sv); Thuram 7 (27’ st Sanchez 6), Martinez 5,5. A disp. Di Gennaro, Audero, De Vrij, Klaassen, Bisseck, Sarr. All. Inzaghi 6,5.

BENFICA (4-2-3-1): Trubin 6; Bah sv (22’ pt Araujo 5), Otamendi 6, Morato 6, Bernat 5 (35’ st Cabral sv); Joao Neves 5,5, Kokcu 5,5 (24’ st Ciquinho 5,5); Di Maria 5 (35’ st Jurasek sv), Aursnes 5, Rafa Silva 5,5 (24’ st Musa 5,5); Neres 5. A disp. Soares, Kokubo, Guedes, Tengstedt, Joao Mario, Chiquinho, Gouveia, Florentino. All. Schmidt.

ARBITRO: Makkelie (Olanda) 5.

NOTE ammoniti Martinez (I), Barella (I), Dumfries (I), Asslani (I).

Continua a leggere tutte le notizie di sport su