Cinque squadre italiane in Champions League, ecco cosa dice il ranking Uefa

Con sei club su sette ancora in corsa, la Serie A può sperare nel quinto slot

di GIANLUCA SEPE -
11 marzo 2024
Il pallone della Champions League

epa11203011 The match ball on display ahead of the UEFA Champions League Round of 16, 2nd leg soccer match Manchester City vs FC Copenhagen, in Manchester, Britain, 06 March 2024. EPA/ADAM VAUGHAN

Roma, 11 marzo 2024 – La Serie A sta guardando con grande interesse al cammino europeo delle squadre italiane impegnate in Champions League, Europa League e Conference League. A parte la Lazio, sconfitta dal Bayern Monaco, ci sono ancora Inter, Napoli, Milan, Roma, Atalanta e Fiorentina in corsa per il passaggio al turno successivo e garantire nuovi punti per il Ranking UEFA stagionale 2023/2024 generale che determinerà quanti club del nostro campionato prenderanno parte alla prossima Champions League. L'Italia è infatti in lizza per poter schierare cinque squadre nella stagione 2024/2025 ma molto dipenderà proprio dai risultati delle italiane impegnate in Europa e anche dall'andamento delle principali inseguitrici, Germania e Inghilterra su tutte.

Approfondisci:

Atletico Madrid-Inter, niente Champions per Arnautovic e Carlos Augusto

Atletico Madrid-Inter, niente Champions per Arnautovic e Carlos Augusto

Italia in testa al Ranking Uefa

Attualmente, il ranking UEFA stagionale vede l'Italia in testa alla classifica con 16.571 punti, seguita dalla Germania (15.500) e Inghilterra (14.625). La Francia che invece di punti ne ha 14.416 è praticamente fuori dai giochi per le cinque squadre visto che soltanto PSG in Champions e Marsiglia in Europa League sono rimaste in corsa nelle coppe europee. Diverso invece il discorso per le prime due inseguitrici dell'Italia: la Germania ha perso il Lipsia, sconfitto dal Real Madrid ma ha già il Bayern Monaco al prossimo turno (sconfitta la Lazio) mentre in corsa ci sono ancora il Dortmund in UCL, Leverkusen e Friburgo in Europa League.

Per quel che riguarda l'Inghilterra invece, il Manchester City è già ai quarti della massima competizione europea mentre l'Arsenal giocherà domani in casa per ribaltare la sconfitta di Oporto (1-0). In Europa League ci sono poi il Liverpool, vittorioso 5-1 sullo Sparta Praga all'andata e quasi certo del passaggio del turno, il West Ham sconfitto di misura (0-1) proprio dal Friburgo e il Brighton che è stato regolato 4-0 dalla Roma di De Rossi e che a meno di miracoli potrebbe salutare la competizione. Ancora in corsa invece l'Aston Villa che ha pareggiato 0-0 all'andata dei sedicesimi di Conference League e che si giocherà il passaggio del turno in casa.

Alla luce di questo quadro di partite, la maggiore insidia per l'Italia potrebbe essere la Germania che ha il vantaggio del Friburgo in Europa League e il ritorno del Leverkusen tra le mura amiche contro il Qaarabag, oltre al fattore campo del Borussia che sfiderà il PSV dopo l'1-1 dell'andata.

La situazione delle italiane in coppa

La Serie A avrà l'Inter impegnata a Madrid con il vantaggio del successo di misura dell'andata, il Napoli a giocarsi il passaggio contro il Barcellona (1-1), il Milan in vantaggio 4-2 sullo Slavia Praga, la Roma forte del poker sul Brighton di De Zerbi mentre l'Atalanta si giocherà tutto nel ritorno contro lo Sporting. Infine la Fiorentina che giocherà al Franchi contro il Maccabi Haifa dopo la vittoria per 4-3 in Israele.

Nella migliore delle ipotesi dunque l'Italia avrà 6 squadre nei turni successivi delle rispettive coppe, difendendo così il primo posto e allungando soprattutto sull'Inghilterra. Sì perché anche come seconda nel ranking stagionale, l'Italia avrebbe comunque cinque squadre in Champions League anche senza vincere la competizione oppure l'Europa League. Molto dipenderà dai risultati ma anche dai sorteggi dei quarti di finale del 15 marzo: in caso di eliminazione del Napoli, l'Inter rimarrà l'unica italiana in UCL e non rischierà spiacevoli scontri diretti ma potrebbe sperare in quelli avversari, come ad esempio Arsenal-City oppure Bayern-Dortmund. Un'altra possibilità sarebbe che una squadra non qualificata dal campionato vincesse Champions oppure Europa League: attualmente bisognerebbe dunque sperare, classifica alla mano, che sia il Napoli ad alzare la Coppa con le grandi orecchie oppure che proprio il Napoli o eventualmente la Fiorentina, sorpassassero Roma e Atalanta, sperando che una di queste ultime due due vincesse l'Europa League.

Bisognerà perciò attendere i risultati delle partite in programma questa settimana per avere la nuova classifica UEFA stagionale aggiornata. In palio 2 punti in caso di vittoria, 1 punto in caso di pareggio, 1 punto per il passaggio del turno (sia UCL che UEL) e 1 punto per chi raggiunge le semifinali (solo per l'UECL). Già dai quarti di finale dunque l'Italia potrebbe congelare uno dei due posti e assicurarsi così il quinto slot per la Champions League. Nel caso in cui invece si prospettasse il peggiore degli scenari, con le squadre di Serie A eliminate anzitempo e Germania e Inghilterra dovessero sopravanzare l'Italia, il nostro campionato avrebbe a disposizione per la stagione 2024/2025 un totale di 7 posti nelle competizioni europee in virtù del terzo posto nel ranking UEFA generale (Inghilterra 101.553 p., Spagna 86.864 p. e Italia 85.855 p.), quattro squadre in Champions League, due in Europa League e una ai playoff di Conference. Questa classifica, a differenza di quella stagionale, tiene invece conto delle quattro stagioni precedenti (e anche di quella in corso). Vi ricordiamo poi che la prossima Champions League cambierà format, con l'aumento delle squadre da 32 a 36, con girone unico con 4 partite in casa e 4 in trasferta per ogni club in base alle fasce di inserimento calcolate con il ranking UEFA.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su