Domenica a casa della seconda. Carpani suona la carica alla squadra: "Recanatese, puoi farcela a Sassari»

Il centrocampista ricorda la partita dell’andata vinta dai sardi: "Quanti pali e ghiotte occasioni sciupate. È un campionato più complicato dello scorso anno, in basso ci sono formazioni impensabili a inizio stagione".

5 gennaio 2024
Carpani suona la carica alla squadra: "Recanatese, puoi farcela a Sassari"
Carpani suona la carica alla squadra: "Recanatese, puoi farcela a Sassari"

"All’andata abbiamo perso con la Torres, ma quella gara ci ha detto che possiamo giocarcela contro la seconda della classe". Gianluca Carpani, centrocampista della Recanatese col vizio del gol, è proiettato al match di domenica a Sassari, ma non ha dimenticato il primo turno di campionato. "È stato un match combattuto – aggiunge – in cui abbiamo colpito almeno per due volte la traversa e nel finale avrei potuto segnare il pareggio sull’assist di Melchiorri".

Carpani, a chi dovrete prestare attenzione?

"Ne hanno di giocatori di qualità, penso a Fischnaller, Ruocco e Scotto".

A proposito, Fischnaller ha detto che dovranno stare attenti a lei e a Sbaffo.

"Speriamo. Il capitano è un giocatore fondamentale, quando sta bene come ora può fare la giocata che fa la differenza".

Lei ha segnato 5 gol, ha messo nel mirino altri 5 per eguagliare il suo record dell’anno scorso?

"Sono contento quando segno, ma lo sono molto di più quando ci permettono di muovere la classifica".

Quali sono i vostri traguardi?

"La salvezza, prima di tutto pensiamo ad assicurarela".

Cosa si attende nella prima parte del 2024?

"Di continuare la striscia positiva, sebbene nell’ultimo mese abbiamo incontrato qualche difficoltà avendo affrontato team molto forti. Abbiamo 23 punti, una gara in meno e continuando di questo passo possiamo centrare un risultato positivo".

Avete acquisito di nuovo quella brillantezza persa nell’ultimo mese?

"Con lo staff abbiamo lavorato durante la pausa e ora ci faremo trovare pronti".

Quali sono le differenze tra questa e la passata stagione?

"L’anno scorso di questi tempi la situazione era più complicata. Quest’anno abbiamo più esperienza della categoria e sono anche due tornei differenti essendosi alzato il livello. Nessuno avrebbe previsto che certe formazioni si sarebbero trovate in bassa classifica ed ecco che ora dovremo prestare ancora più attenzione. Insomma, la Recanatese dovrà stare con le antenne dritte".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su