La cura di Nicola porta punti e speranza. Empoli, ora le pressioni arrivano dal mercato

Ultimi giorni di trattative: Roma e Lazio all’assalto dei talenti azzurri. Per Niang è pronto un contratto di sei mesi con opzione di rinnovo

di NICCOLÒ PISTOLESI -
29 gennaio 2024
L'Empoli a Torino (Ansa)
L'Empoli a Torino (Ansa)

Empoli, 29 gennaio 2024 – La cura Nicola continua. Due partite, quattro punti conquistati, contro Monza e Juventus. Una rivoluzione a 360° quella attuata dal tecnico di Luserna San Giovanni, dallo schieramento in campo, dallo stile di gioco fino all’aspetto forse più importante: mentale e psicologico. Quello visto in campo nelle ultime due uscite stagionali è un Empoli totalmente diverso, trasformato. Una squadra che approccia con grinta e intensità le partite, il coraggio e una propensione a mostrare il proprio stile di gioco. Poi c’è la gestione dei cambi, un ulteriore punto a favore di Nicola, la capacità di leggere la partita e il tempismo giusto nell’inserire forze fresche. Con la Juventus tutti questi elementi sono diventati concreti.

Contro i bianconeri serviva una prestazione perfetta sotto tutti i punti di vista, una gara di attenzione e concentrazione, dove gli sbagli andavano ridotti al minimo. Certo, l’espulsione di Milik al 18’ del primo tempo ha giocato un ruolo fondamentale, ma ciò non deve diventare un alibi per far passare in secondo piano quanto di buono fatto dalla squadra azzurra. Solamente leggendo il dato del possesso palla si denota infatti un elevato predominio dal punto di vista del gioco, 39 per cento per la Juventus 61 per cento per l’Empoli. Come ben sappiamo però la statistica più importante nel mondo del calcio è quella relativa ai gol segnati, ma anche per questo dato gli azzurri hanno risposto presente riuscendo a unire un’ottima mole di gioco alla via del gol. Un aspetto che negli ultimi mesi era terribilmente mancato.

Se da una parte i tifosi azzurri hanno ritrovato il sorriso, dall’altra c’è il timore di poter perdere alcuni dei giocatori più importanti di questo Empoli, con la sessione invernale di mercato che entra nelle sue battute finali. In primis c’è apprensione sulle situazioni riguardanti Cambiaghi e Baldanzi, i due assoluti protagonisti della gara contro la Juventus. Sul primo (di proprietà dell’Atalanta) c’è il forte interesse della Lazio, la trattativa però non sembrerebbe essere decollata vista l’alta somma di denaro che chiede il club bergamasco, vicina ai 15milioni di euro. Sul classe 2003 rimane vivo l’interesse della Roma, la richiesta del club azzurro è vicina ai 20 milioni di euro, i giallorossi stanno cercando di abbassare la cifra con l’inserimento di una contropartita. Infine, sul fronte entrata, l’Empoli si prepara ad abbracciare Niang, per il giocatore pronto un contratto di sei mesi, fino al 30 giugno 2024, con opzione per un’ulteriore stagione in caso di permanenza in Serie A.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su