Gli scontri diretti contro le corazzate Bayern e Real puntando ai titoli nazionali. Bayer Leverkusen e Girona, è il sabato giusto per fare la rivoluzione

Oggi si giocheranno due partite importanti nella Liga e in Bundesliga: Bayer Leverkusen-Bayern Monaco e Real Madrid-Girona. Entrambi i match hanno un titolo in palio e promettono grandi emozioni. Il Girona, nonostante la sua storia recente, si è dimostrato una squadra formidabile, mentre il Leverkusen guida la classifica in Bundesliga. Sarà una giornata epocale per il calcio.

10 febbraio 2024
Bayer Leverkusen e Girona, è il sabato giusto per fare la rivoluzione
Bayer Leverkusen e Girona, è il sabato giusto per fare la rivoluzione

Potrebbe essere una giornata epocale. Rivoluzionaria. Una di quelle che finiscono scolpite nella storia del pallone. Oggi, alle 18 e 30 andrà in scena l’attacco al potere costituito, a ciò che sembra scritto per diritto e a volte non lo è.

Nella Liga e in Bundesliga si giocano due match pazzeschi: Bayer Leverkusen-Bayern Monaco e Real Madrid-Girona su identico palcoscenico, pur a migliaia di chilometri di distanza, e copione. Eh già perchè in entrambi i match c’è un bel pezzo di titolo in palio che si porta dietro tonnellate di golosa retorica: Davide contro Golia e tutto il resto. Se però il Leverkusen allenato da uno straordinario Xabi Alonso (foto) un quarto di pedigree può vantarlo - ha vinto una Coppa Uefa, lottato più volte per il titolo negli anni 90, giovato una finale di Champions nel 2002 e non solo - è il Girona di Michel a far cadere la mascella. Innanzitutto per i risultati in stagione, con una sola sconfitta (proprio contro il Real) nella Liga fin qui e il 4-2 rifilato al Barcellona nel derby a rendere tutto più cromato. La mano di Michel poi, fantastica nel modellare una squadra straordinaria e capace di segnare 52 gol (miglior attacco) in 23 partite. Fa effetto sapere che a giocarsi il titolo sia una squadra catalana e che questa non sia il Barcellona di Xavi.

Il Girona non ha mai vinto nulla in 87 anni di pallone e il suo sbarco nel calcio delle big, la Liga, è storia molto recente e datata 2017, anno in cui arriva una svolta societaria non banale.

Il City Football Group acquisisce il 44,3% della proprietà del club mentre l’altro 44,3% è del Girona Football Group, alla cui guida c’ Pere Guardiola, fratello di Pep, tecnico del Manchester City, evidentemente ispiratore della proprietà del City nel club catalano. Per arrivare prima alla vetta solitaria nella Liga e poi, ora, allo scontro diretto con il Real in ritardo di soli due punti, il Girona ha incontrato i suoi bravi ostacoli. Nel 2019 è retrocesso in ’Segunda’ per poi tornare su nel 2022. Il momento più alto della sua avventura, la testa della classifica solitaria dopo 7 giornate e il successo per 4-2 nel derby col Barça al Camp Nou.

In Bundesliga, invece, la situazione è ribaltata: comanda il Leverkusen e il Bayern Monaco insegue a due punti di distacco, dopo il sorpasso di 4 giornate orsono, a causa della sconfitta dei bavaresi a Brema.

p. f.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su