Cristiano d’Arabia: Ronaldo segna e balla la danza Ardah. Tifosi in delirio, il video è virale

CR7 ha guidato l’Al Nassr alla vittoria per 4-0 sull’Al Shabab: dopo il gol ha esultato cimentandosi nella tradizionale danza araba. I fan: “Esporta la cultura saudita nel mondo”

30 agosto 2023
Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo

L'ennesimo gol e un'esultanza per entrare ancora di più nel cuore dei tifosi dell’Arabia Saudita. Cristiano Ronaldo ha festeggiato il gol segnato con la maglia dell’Al Nassr ballando la tradizionale danza araba Ardah. L'esultanza, riporta Arab News, è stata eseguita in campo martedì da Ronaldo, autore di una doppietta che ha trascinato la sua squadra a vincere 4-0 contro l'Al Shabab. Il ballo di CR7 è diventato subito virale sui social, con il plauso di migliaia di tifosi arabi. Una risposta anche al segno della croce fatto dopo un gol un paio di settimane fa.

Dopo aver segnato la rete, Ronaldo infatti dà il cinque ai compagni e poi, mentre gli altoparlanti dello stadio mandano la musica tradizionale, guarda la curva dello stadio ed esegue la danza. L'Ardah è una delle tradizioni di ballo più famose del regno saudita e nel 2015 è stata anche inserito dall'Unesco nella lista di Patrimoni immateriali dell'umanità.

"Da quando è arrivato in Arabia Saudita - scrive un tifoso sui social - Cristiano ha mostrato amore, rispetto e apprezzamento per il Paese e per i grandi progetti che stiamo realizzando e ora ha deciso di celebrarlo con l'Ardah”. La danza si svolge su una musica che veniva usata prima di affrontare i nemici nelle battaglie. “Il miglior giocatore del mondo - scrive un altro fan sui social - non segna solo un gol ma esporta anche la cultura saudita nel mondo”.

Un ballo che ha rafforzato la fama di Ronaldo che nel match ha segnato una doppietta e un altro gol gli è stato annullato, ma ha anche mostrato il suo totale inserimento nel gruppo della squadra, come quando ha ceduto a Abdulrahman Ghareeb l'incarico di tirare un rigore, rinunciando alla tripletta per far sentire protagonista tutta la squadra e dimostrando vere le frasi che ha detto nei mesi scorsi alla stampa locale: "Sono felice di vivere qui ora. Sarò parte della vostra cultura”.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su