Fano Russo ha venduto, Guida presidente

Ieri sera ufficializzato il passaggio di proprietà all’ex patron del Grosseto che aveva trattato anche l’acquisto della Viterbese

9 febbraio 2024
Fano Russo ha venduto, Guida presidente
Fano Russo ha venduto, Guida presidente

Colpo di scena nella tarda serata di ieri: il presidente Mario Russo ha venduto il Fano a Salvatore Guida, personaggio che nel mondo del calcio è noto per essere stato presidente del Grosseto in B per tre mesi da settembre a novembre 2022, per aver poi trattato a inizio 2023 l’acquisto della Viterbese in C e infine a luglio dello scorso anno l’Arzachena (Serie D) che però poi non si è iscritta al campionato. Stringata la nota apparsa sul sito della società granata: "L’Alma Juventus Fano è lieta di comunicare che in data odierna è stata conferita la carica di Presidente del club al dott. Salvatore Guida, a cui vanno gli auguri di buon lavoro" con la quale l’imprenditore casertano Mario Russo si congeda dalla città di Fano. Il futuro dell’Alma è adesso nelle mani di Salvatore Guida che risulterebbe essere titolare di alcune società nel campo della ristorazione, consulenza ristorativa e brokeraggio. Il nuovo presidente dovrebbe essere a Fano fin dalla giornata di oggi per prendere contatti con la squadra, lo staff tecnico, medico e dirigenziale.

Nessuna indiscrezione circa il prezzo di vendita per il passaggio di proprietà della società granata, ma una conclusione così a sorpresa lascia aperti diversi punti interrogativi circa le altre manifestazioni di interesse che sarebbero state presentate all’ex patron dell’Alma Russo e che quest’ultimo avrebbe rifiutato, preferendo la soluzione dell’uomo d’affari romano. A questo punto potrebbe essere lo stesso Salvatore Guida, nei prossimi giorni, a spiegare perché è stato preferito rispetto ad altre soluzioni che erano state proposte a Russo, tra cui una ufficiale da parte del Sindaco di Fano Massimo Seri. Oltre ad annunciare i suoi programmi futuri, il nuovo presidente dovrà decidere per quanto riguarda soprattutto la gestione finanziaria quotidiana della società, viste le difficoltà operative che la squadra ha incontrato nelle ultime settimane. Non solo dal punto di vista organizzativo, ma anche sul piano finanziario. A questo proposito c’è da registrare di nuovo la visita del rappresentante dell’associazione calciatore (AIC) Andrea Fiumana che nei giorni scorsi è ritornato a a Fano per incontrare i calciatori granata che devono ancora ricevere gli stipendi di dicembre e gennaio. Si era parlato di messa in mora della società che però adesso, alla luce del passaggio di proprietà, dovrebbe essere nuovamente verificata.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su