FeralpiSalò, contro l’Ascoli c’è in palio una fetta di salvezza. Formazioni e dove vedere la partita

Sfida che non ammette vie d'uscita a Piacenza. Entrambe le formazioni sono in zona retrocessione diretta

di LUCA MARINONI -
23 febbraio 2024
Bruno Martella, uno dei giocatori di maggiore esperienza della squadra gardesana

Bruno Martella, uno dei giocatori di maggiore esperienza della squadra gardesana

Salò (Brescia) – Visti i freddi numeri della classifica, quella in programma domani (fischio d’inizio alle 14 al “Garilli” di Piacenza) tra Feralpisalò e Ascoli può essere definita a buon diritto un vero e proprio spareggio per continuare a sperare nella salvezza. In questo momento, infatti, entrambe le contendenti sono prigioniere delle ultime tre posizioni che valgono la retrocessione diretta e non possono perdere altro tempo per raccogliere i punti che le separano dai play out e dalla salvezza.

La sintesi perfetta dell’importanza della posta in palio è stata sottolineata dall’allenatore gardesano Marco Zaffaroni, che ha indicato l’obiettivo della sua compagine in questo duello con i marchigiani: “Questa volta dobbiamo cercare non solo la prestazione, ma anche il risultato”. Un epilogo quasi obbligato per una pericolante come la matricola verdeblù, che si trova staccata di quattro lunghezze dai play out e sette dalla salvezza diretta. Il tempo stringe, ormai, e bisogna sostituire i complimenti che solitamente accompagnano Balestrero e compagni all’uscita dal campo con punti sonanti che possono rinsaldare la loro voglia di rimanere tra i cadetti.

Per quel che riguarda la sfida diretta con i bianconeri il tecnico gardesano, che deve anche tener conto che mercoledì è in programma la trasferta (altrettanto delicata) in casa dello Spezia, è costretto a rinunciare all’infortunato Compagnon, proprio uno degli elementi che si è maggiormente distinto in questa stagione. L’assenza del giocatore in prestito dalla Juventus Next Gen rimescolerà le carte nel reparto avanzato e potrebbe anche aprire le porte alla prima da titolare a Manzari, ex di turno, che si contende una delle due maglie in avanti con Dubickas, Butic e La Mantia. Per il resto, complice pure l’assoluta importanza del match, non dovrebbero esserci possibili sorprese nello schieramento che avrà il compito di dare tutto per vincere questa “finale” con l’Ascoli di Viviano, portiere di indubbia esperienza ed ex Rondinella al pari di Martella. Per realizzare questo fondamentale obiettivo la FeralpiSalò dovrà giocare dal primo all’ultimo istante della partita con attenzione, concentrazione e determinazione. È questo il dosato mix che può e deve permettere ai gardesani di conquistare tre punti che non devono assolutamente sfuggire. Probabili formazioni: FeralpiSalò (3-5-2): Pizzignacco; Balestrero, Ceppitelli, Martella; Bergonzi, Kourfalidis, Fiordilino, Di Molfetta, Felici; Manzari (Dubickas), Butic. All: Marco Zaffaroni. Ascoli (3-5-2): Viviano; Bellusci, Vaisanen, Mantovani; Falzerano, Masini, Di Tacchio, Caligara, Celia; Mendes, Rodriguez. All: Fabrizio Castori.

La partita si giocherà domani, sabato 24 febbraio, alle 14 allo Stadio Garilli di Piacenza e sarà visibile su Sky e Dazn.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su