La FeralpiSalò non riesce a frenare la voglia di promozione del Palermo

Gardesani sconfitti in casa per 1-2. Il gol di Dubickas al 1’ di recupero serve solo per le classifiche

di LUCA MARINONI -
10 febbraio 2024
I gardesani esultano per il gol di Dubickas, insufficiente, però, per acciuffare il pari

I gardesani esultano per il gol di Dubickas, insufficiente, però, per acciuffare il pari

Salò (Brescia) – Niente scherzo di Carnevale per la FeralpiSalò, che non riesce a proseguire la sua risalita e deve cedere davanti alla voglia di promozione del Palermo. I gardesani lottano con volontà e tengono aperta sino al termine la sfida con i blasonati rosanero del bagnolese Corini che, però, nella ripresa imprimono l’accelerazione che, nonostante il tentativo di ritorno finale della formazione verdeblù, fa la differenza e vale i tre punti in palio.

L’incontro si mostra avvincente e combattuto sin dai primi minuti. I padroni di casa pungono con Bergonzi e La Mantia, mentre sul fronte opposto i siciliani replicano con Di Francesco e Di Mariano. Al 22’ la squadra di Zaffaroni va vicina al vantaggio. Compagnon si impadronisce della sfera e batte a rete di prima intenzione, ma la traversa gli nega la gioia del gol, mentre la successiva ribattuta di Zennaro non inquadra lo specchio della porta.

La FeralpiSalò gioca a testa alta con i rosanero e prima della mezz’ora Ceppitelli e La Mantia chiamano al lavoro l’attento Pigliacelli. Il finale del primo tempo vede maggiormente intraprendenti gli ospiti, che vanno alla conclusione con Di Francesco e Brunori, ma le due contendenti vanno al riposo a reti inviolate anche se in pieno recupero Kourfalidis sembra calciare a colpo sicuro, ma Lund riesce a ribattere in maniera provvidenziale.

Botta e risposta senza esito anche in avvio di ripresa tra Di Mariano e Martella, mentre al quarto d’ora il Palermo torna a farsi insidioso con Lund e Ranocchia, ma Pizzignacco non si lascia sorprendere. Al 21’ Insigne, nel tentativo di allontanare un cross teso di Tonetto (entrato al 5’ per sostituire l’infortunato Felici), manda la palla a colpire l’incrocio con Pigliacelli ormai fuori causa. Un pericolo scampato che apre la porta al vantaggio della formazione di Corini, che al 23’ trova il varco giusto per sbloccare il risultato con Ranocchia che fa centro dal limite. Lo svantaggio non spegne la volontà dei gardesani, che cercano di reagire senza perdere tempo, ma al 31’ Soleri firma il raddoppio che ipoteca anzitempo i tre punti in palio e rende utile solo per le statistiche il gol al 1’ di recupero di Dubickas che sigla il definitivo 2-1 per la compagine di Corini. FeralpiSalò-Palermo 1-2 (0-0) FeralpiSalò (3-5-2): Pizzignacco 6,5; Balestrero 6, Ceppitelli 6,5, Martella 6,5; Bergonzi 6, Kourfalidis 6,5, Zennaro 6, Di Molfetta 6 (25’ st Pietrelli 6), Felici 6,5 (5’ st Tonetto 6); Compagnon 6 (25’ st Dubickas 6,5), La Mantia 6 (25’ st Manzari 6). A disposizione: Liverani; Volpe; Krastev; Pilati; Letizia; Hergheligiu; Attys; Sau. All: Marco Zaffaroni 6,5. Palermo (4-3-3): Pigliacelli 6,5; Diakité 6, Nedelcearu 6, Ceccaroni 6, Lund 6,5 (41’ st Aurelio sv); Ranocchia 7 (25’ st Coulibaly 6), Stulac 6,5, Segre 6; Di Mariano 6,5 (16’ st Insigne 6,5), Brunori 6,5 (25’ st Soleri 6,5), Di Francesco 6,5 (41’ st Henderson sv). A disposizione: Nespola; Kanuric; Mancuso; Marconi; Vasic; Buttaro; Traoré. All: Eugenio Corini 6,5.

Arbitro: Francesco Fourneau di Roma 6.

Reti: 23’ st Ranocchia; 31’ st Soleri; 46’ st Dubickas. Note: ammoniti: Di Mariano; Nedelcearu; Ranocchia; Di Molfetta; Lund – angoli: 10-4 - recupero: 2’ e 5’ – spettatori: 3.131 (di cui 1.454 ospiti).

Continua a leggere tutte le notizie di sport su