E Commisso si esalta. "Un’annata splendida. Siamo molto più forti»

Il messaggio di Rocco alla squadra e la felicità di Vincenzo Italiano. Il tecnico svela il segreto: "Cambiata la mentalità, 2023 incredibile".

30 dicembre 2023
"Un’annata splendida. Siamo molto più forti"
"Un’annata splendida. Siamo molto più forti"

Soddisfatto e orgoglioso. Vincenzo Italiano non nasconde le sue emozioni al termine di un 2023 che lo ha visto protagonista con la sua Fiorentina. Fino all’ultima battaglia, quella contro il Torino. "È stata una vittoria sofferta, loro nel primo tempo ci hanno creato pericoli. Terracciano per fortuna si sta rivelando in grande forma ed è riuscito a fare due belle parate. Poi abbiamo preso le misure senza concedere niente. La classifica è bellissima, in un periodo dove abbiamo cambiato un po’ la mentalità: adesso tutti ci vogliamo aiutare in campo e siamo compatti. L’unica macchia è l’infortunio di Sottil, mi dispiace tantissimo". Dopo Gonzalez, un nuovo problema muscolare nello stesso reparto. "Non siamo gli unici ad avere tanti infortuni, fai fatica ad allenarti bene con così tante partite. C’erano avvisaglie sia su Sottil che su Gonzalez. Può succedere, abbiamo giocato 64 partite. Perdiamo due pezzi importanti, vediamo che segnali arriveranno dal mercato: avevamo già in mente di fare qualcosa in quella zona di campo. Anche perché presto perderemo Kouame per la Coppa d’Africa. Ci dà tante soluzioni quando ci vengono addosso, di testa le prende tutte. Serve una crescita di Ikoné e Brekalo, poi ripeto, vedremo se col mercato potremo inserire un altro giocatore". Sui singoli. "Nzola non vorrebbe andare in Coppa d’Africa, vedremo. Castrovilli? Deve ancora lavorare su quel ginocchio e prepararsi per tante battaglie". A fine partita è arrivato anche il commento di Rocco Commisso. "Lo ripeto anche oggi, questa Fiorentina è più forte di quella dello scorso anno, lo avevamo già dimostrato e abbiamo continuato a farlo anche stasera. La squadra ha battuto l’ennesimo record di questo splendido 2023. Un grande grazie lo dedico al Mister, ai miei ragazzi e al nostro straordinario pubblico. Auguro a tutti un Felice Anno Nuovo che speriamo sia a tinte viola".

Alessandro Latini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su