Frosinone-Fiorentina, Italiano: "Peccato per il pareggio, ci sta mancando il gol del centravanti"

Il tecnico viola dopo il pareggio per 1-1 col Frosinone: "Nzola si sta ammazzando, gli manca solo il gol"

di ANDREA GUIDA -
28 settembre 2023
Vincenzo Italiano

Vincenzo Italiano

Frosinone, 28 settembre 2023 - "Con il bottino pieno potevamo fare un grande salto in classifica e mettere dentro autostima e consapevolezza. Purtroppo non siamo riusciti a vincerla, peccato". E' questo il giudizio di Vincenzo Italiano sul pareggio arrivato contro il Frosinone. Il tecnico dei viola non ha nascosto il rammarico per i due punti persi contro i ciociari, che nel secondo tempo hanno approfittato del calo della viola, giungendo al pari con Soulè. "Abbiamo fatto un primo tempo ottimo, dove abbiamo creato tantissimo - sottolinea Italiano -. Quest'anno abbiamo fatto un salto a metà nella concretezza: abbiamo mandato tanti uomini in gol, vincendo partite sporche, oggi invece siamo tornati un po' all'antico. Abbiamo creato tanto ma non abbiamo chiuso la gara. Di oggi mi prendo la prestazione, mi prendo il fatto che siamo tornati a giocare a livelli importanti. Dispiace per la classifica".

Sta mancando il gol degli attaccanti?

"Si, sta mancando il gol del centravanti. Per me anche gli esterni sono centravanti manca solo la zampata dei nostri numeri 9 ma continuando così è impossibile non buttarla dentro. Non bisogna avere l'ossessione, sia noi che loro, di far gol, altrimenti poi manca la lucidità. Dobbiamo lavorare e continuare così, ad essere quelli del primo tempo". 

Per gli attaccanti deve fare un lavoro più mentale che pratico?

"Più che il mio deve essere da parte loro. Non devono mai abbassare la guardia, mai perdere intensità negli allenamenti e perdere fiducia, perché nel momento in cui fanno questo chiaramente l'allenatore deve intervenire. Si sta lavorando con grande entusiasmo, si sta lavorando bene e lavoriamo ogni domenica cercando di mandarli a far gol. Mi dispiace per loro perché gli attaccanti vivono per questo. Testa alta e lavorare, poi i gol arriveranno".

Nzola si sta confidando con lei su questo gol che non arriva?

Credo che la disanima di queste 8 partite di Nzola è che si ammazza, corre come un disperato per aiutare la squadra, però non sta segnando, questo è la verità. Purtroppo è un centravanti, lavora per quello e gli manca solo quello. Spero che si sblocchi e inizi un nuovo percorso mentale liberandosi da questo peso. Poi c'è anche Beltran, entrambi faranno gol perché la squadra lavora per loro".

Un giudizio sulla prestazione di Gonzalez?

"Ha fatto gol, quindi una grande partita, ma se giudichiamo solamente le prestazioni per i gol è troppo riduttivo. Sta lavorando per la squadra, si sacrifica, lui ha quella freddezza e concretezza che sta mancando ad altri. Il suo problema sembrava più serio invece è tutto apposto. L'ho voluto schierare perchè per noi è importante". 

Continua a leggere tutte le notizie di sport su