Il colpo di Mezzanotte. Intreccio Fiorentina-Verona, da Terracciano a Ngonge. Il punto

Su Terracciano la Fiorentina può ancora affondare il colpo. Probabile l'arrivo di due esterni offensivi che porterebbero a un esborso di oltre 30 milioni di euro

3 gennaio 2024
Da sinistra, Terracciano e Ngonge

Da sinistra, Terracciano e Ngonge

Firenze, 4 gennaio 2024 - L'obiettivo della Fiorentina è quello di stringere il cerchio. Perché i dirigenti viola stanno lavorando su diversi tavoli. Non una novità, il modus operandi di Pradè e Barone è chiaro da sempre. Per questo circolano tanti calciatori accostati alla Fiorentina, tra quelli che effettivamente interessano e quelli che sono stati soltanto proposti.

Fra i primi rientra Filippo Terracciano, che per la verità starebbe bene anche nella seconda categoria. Il suo entourage lo sta proponendo a tanti club di prima fascia avendo avuto il mandato a venderlo da parte del Verona. Il club scaligero ha bisogno di sistemare i conti e così gli agenti dell'esterno si sono messi al lavoro. Contatti con la Fiorentina, visita a Milanello. Juventus informata della situazione perché anche lei interessata.

Poi ci sarebbe il Bologna. Insomma, mezza alta classifica. A oggi nessuno ha deciso di mettere sul piatto i 5-6 milioni che chiede Setti per il classe 2003 figlio d'arte (il padre Antonio ha giocato proprio nel Verona). Non il Milan, che vorrebbe fare l'operazione a cifre più contenute. Non ancora la Juventus. Mentre la Fiorentina sta riflettendo sul da farsi.

Perché di contro i dirigenti viola stanno lavorando anche sul tavolo Klostermann. Profilo più esperto, in scadenza dal Lipsia. Il classe '96 non rinnoverà il contratto e la situazione contrattuale fa gola a molti. Può giocare a destra o al centro della difesa. Sicuramente duttile, come lo è anche Terracciano (gioca anche da mezzala). Qualità importante che ricerca la Fiorentina, perché nel momento in cui rientrerà l'emergenza si ritroverà con Dodo e Kayode a destra. Di fatto due titolari. Si rischierebbe di creare una concorrenza spropositata.

In attacco non si sono registrati grandi scossoni. C'è solo una sensazione parecchio diffusa che la Fiorentina possa andare a prendere due esterni offensivi e non soltanto uno. In questo caso, verso la fine del mercato, lascerebbe andare Josip Brekalo alla Dinamo Zagabria, che per bocca del tecnico Jakirovic ha ammesso che c'è una trattativa in corso. "Non mi voglio nascondere, è un giocatore che mi piace. Stiamo trattando con la Fiorentina per arrivare a un accordo. Il ragazzo non vede l'ora di giocare per me e io lo stimo molto, come giocatore e come professionista”.

Beste rimane probabilmente in cima alla lista, così come Ngonge che potrebbe essere il secondo dell'ipotetica coppia d'acquisti. Sicuramente l'asse Firenze-Verona in questo momento è piuttosto caldo. Sullo sfondo resta Stengs del Feyenoord, più difficile da raggiungere. Chiaro che per prendere un paio di esterni nuovi la Fiorentina debba mettere in conto una spesa di almeno 30 milioni di euro. Sarebbe benzina nelle gambe del gruppo in vista di una seconda parte di stagione che può regalare grandissime soddisfazioni al popolo viola.

Alessandro Latini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su