Genoa-Juventus 1-1: Gudmundsson risponde a Chiesa. Niente sorpasso all’Inter in vetta

I bianconeri, in vantaggio su rigore nel primo tempo, vengono raggiunti nella ripresa dalla squadra di Gilardino

di FRANCESCO BOCCHINI -
15 dicembre 2023
L'esultanza di Chiesa per il gol del vantaggio juventino
L'esultanza di Chiesa per il gol del vantaggio juventino

Genova, 15 dicembre 2023 – Nell'anticipo della 16esima giornata di Serie A, il Genoa ferma la corsa della Juventus e le impedisce di tornare in vetta alla classifica. Al "Ferraris" finisce 1-1: al vantaggio della Vecchia Signora siglato su rigore da Chiesa replica nella ripresa Gudmundsson. L'Inter ha quindi l'opportunità di allungare in vetta in caso di affermazione in casa della Lazio.

Le scelte dei due allenatori 

Genoa (3-5-2): Martinez; Dragusin, Bani, Vasquez; Sabelli, Frendrup, Badelj, Malinovskyi, de Winter; Messias, Gudmundsson. All. Gilardino.

Juventus (3-5-2): Szczesny; Gatti, Bremer, Danilo; Cambiaso, McKennie, Locatelli, Miretti, Kostic; Vlahovic, Chiesa. All. Allegri.

Chiesa la sblocca dal dischetto

Il primo sussulto della gara è di Malinovskyi, che ci prova al 5': il tiro dalla distanza dell'ucraino viene bloccato a terra da Szczesny. La risposta della Juventus è affidata a Chiesa, che - servito di tacco da Cambiaso - impegna Martinez da posizione defilata. Ancor più pericolosa al 22' la formazione di Allegri, quando il cross di Chiesa trova la deviazione di Vlahovic, ma la conclusione del serbo termina decisamente alta sopra la traversa. Al 27' l'ex punta centrale della Fiorentina si riscatta: Badelj gli regala il pallone, Vlahovic serve prontamente Chiesa che viene steso in area da Martinez. L'arbitro Massa non può che assegnare il rigore alla Vecchia Signora, trasformato con freddezza dallo stesso Chiesa. La reazione del Grifone fa rima al 35' con un mancino di Vasquez che non inquadra la porta dei bianconeri. In chiusura di frazione si registra la chance più ghiotta dei rossoblù, con Gudmundsson che non approfitta della sponda di Vasquez, mancando l'impatto con il pallone. Il primo tempo va così in archivio con Madama avanti di una rete. 

Gudmundsson riprende la Signora 

In avvio di ripresa Gilardino lancia in campo Ekuban, mentre non cambia per il momento Allegri. La mossa del tecnico genoano si rivela immediatamente vincente. Già, perché è proprio il neo entrato a servire l'assist a Gudmundsson per l'1-1 dei locali. Bella l'azione dei liguri, capaci di mettere un uomo davanti a Szczesny, incolpevole nell'occasione. E' invece colpevole eccome Martinez al 51', quando per poco non combina la frittata con un passaggio che viene intercettato da Chiesa. L'estremo difensore però si riscatta evitando di essere scavalcato dal numero 7 dei piemontesi.

Pari a Genova

Dopo il pareggio del Grifone, la Juventus è costantemente in proiezione offensiva, ma gli avversari non restano a guardare. Anzi, il Genoa prende sempre più coraggio con il trascorrere dei minuti e allora Allegri lancia in campo Milik, Weah e Iling-Junior. Martinez resta inoperoso in questa fase della gara, anche perché si gioca prettamente nella metà campo degli ospiti. Ci si avvicina al rush finale e per i bianconeri va dentro pure Yildiz. All'89' è decisivo il riflesso di Martinez sul tocco ravvicinato di Bremer per negare il 2-1 alla Vecchia Signora. E' sostanzialmente l'ultima emozione del match, che termina quindi senza vincitori e vinti.

Il tabellino di Genoa-Juventus 

Genoa (3-5-2): Martinez; Dragusin, Bani, De Winter; Sabelli (84′ Vogliacco), Malinovskyi, Badelj, Frendrup, Vasquez (46′ Ekuban); Gudmundsson, Messias. All. Gilardino. A disp. Leali, Sommaria, Thorsby, Martin, Jagiello, Kutlu, Matturro, Hefti, Puscas, Fini, Haps, Galdames.

Juventus (3-5-2): Szczesny; Gatti, Bremer, Danilo; Cambiaso (88′ Yildiz), McKennie, Locatelli, Miretti (74′ Iling), Kostic (68′ Weah); Vlahovic (68′ Milik), Chiesa. All. Allegri. A disp. Perin, Pinsoglio, Alex Sandro, Huijsen, Rugani, Nicolussi C., Nonge.

Arbitro: Massa.

Reti: 28′ rig. Chiesa, 48′ Gudmundsson.

Ammoniti: 61′ Danilo, 70′ McKennie, 71′ Milik, 74′ Badelj, 78' Allegri, 90′ Malinovskyi.

Leggi anche: Napoli-Cagliari, probabili formazioni e dove vederla in tv

Continua a leggere tutte le notizie di sport su