Il centrocampista a segno contro gli abruzzesi. Saco: "Un punto importante. Ora bisogna vincere a Lucca»

L’esultanza con la Curva Nord e la vittoria mancata: "Non ho dubbi sul fatto che si possa risalire la china".

19 dicembre 2023
Saco: "Un punto importante. Ora bisogna vincere a Lucca"
Saco: "Un punto importante. Ora bisogna vincere a Lucca"

Con un colpo di tacco ha sbloccato la sfida contro il Pescara dopo soli sei minuti, facendo esplodere di gioia lo stadio: nella corsa di Coli Saco sotto la Curva Nord dopo il gol del momentaneo vantaggio dorico c’era tutta la grinta di un giocatore che, passo dopo passo, sta mostrando quelle che sono davvero le sue qualità. Un rendimento in crescendo quello del centrocampista franco-maliano, arrivato come un vero e proprio oggetto misterioso sul gong dell’ultima sessione di mercato, per rimpiazzare il partente Simonetti. Non sarà il giocatore più tecnico di questa squadra, ma in quanto a sostanza e apporto in mezzo al campo non si tira certo indietro: peccato solo per quel fuorigioco che gli ha negato la gioia della doppietta personale. E a chi gli fa notare di essersi leggermente spento nella ripresa del derby dell’Adriatico, Saco risponde così: "Non credo di essere calato nel secondo tempo, abbiamo giocato come ci aveva chiesto il mister: è normale soffrire in queste partite, loro hanno avuto le loro occasioni e noi le nostre. E’ un punto importante, anche se avremmo voluto vincere: fa bene, perché abbiamo giocato contro una buona squadra, penso che il risultato sia giusto". Archiviata la pratica Pescara, è già tempo di concentrarsi sulla Lucchese, ultima gara prima della sosta natalizia: una sfida che per i dorici assume un valore importante, non soltanto perché ci sono le feste dietro l’angolo, ma anche e soprattutto per una classifica tutt’altro che tranquilla. La vittoria manca da ormai un mese (2-0 sulla Recanatese il 18 novembre, ndr) e c’è urgenza di togliersi dalle zone calde il prima possibile, come ribadito dallo stesso Saco: "Vogliamo passare un buon Natale, quindi faremo il massimo per vincere a Lucca: dobbiamo tornare con i tre punti che non siamo riusciti a prendere contro il Pescara". Parlavamo di un Saco che, dopo qualche titubanza iniziale, si è gradualmente guadagnato la fiducia dei tifosi, ma soprattutto di Gianluca Colavitto, che lo considera ormai un perno imprescindibile del suo scacchiere tattico: "Il mister crede tanto in me, mi da fiducia e tutto ciò mi incentiva a dare il massimo, perché io voglio dare sempre di più. Cioffi mi ha fatto un bell’assist, deve continuare così, perché prima o poi il gol arriverà anche per lui". Parole di elogio e fiducia per il compagno, ma soprattutto per l’Ancona che, nonostante le difficoltà di quest’anno, secondo Saco può ancora dire la sua: "Nel girone di ritorno dovremo cercare di vincere più partite possibili, perché abbiamo perso troppi punti per strada, come contro Pontedera e Sestri Levante, ma non ho dubbi sul fatto che possiamo riuscire a risalire la china". Ancora più apprezzabile quando, nonostante una prova più che positiva, ha l’onestà di ammettere di non essere ancora al cento per cento: "Non sono ancora al massimo della forma, ma sto crescendo: so che posso fare meglio, sono contento del mio percorso".

Gianmarco Minossi

Continua a leggere tutte le notizie di sport su