La Vis domani contro il Sestri Levante. Banchieri: "Servirà una grande partita"

Il tecnico: "Un avversario difficile e una gara molto importante per noi. Valdifiori ha la febbre, credo nella rosa. Fortin pronto"

16 dicembre 2023
La Vis domani contro il Sestri Levante. Banchieri: "Servirà una grande partita"
La Vis domani contro il Sestri Levante. Banchieri: "Servirà una grande partita"

"E’ l’ultima partita in casa e ci teniamo particolarmente". L’allenatore della Vis Pesaro Banchieri presenta così la gara di domani alle 16,15 al "Benelli" contro il Sestri Levante, concorrente dei pesaresi per la corsa alla salvezza: "Vogliamo fare risultato – ha detto ieri il tecnico biancorosso nella conferenza stampa di presentazione della partita allo stadio – è importantissimo in questa come in ogni partita. Ci siamo preparati per questo". L’avversario: "Il Sestri è una squadra difficile da affrontare. è bene allenata e organizzata e occorre prestare molta attenzione. Per cercare di vincere ad ogni costo servirà solo una grande prestazione da parte nostra. Ma tutte le avversarie sono all’altezza. La Lucchese, una squadra che gioca al nostro livello, va a vincere ad Avellino in Coppa. Il Rimini che ha bisogno di segnare in fuorigioco contro di noi per pareggiare, vince con il Vicenza. Questo è il livello, se squadre come noi sono in semifinale di Coppa Italia, allora vuol dire che ogni avversaria può mettere in difficoltà le altre. Ma anche noi abbiano vinto a Lucca, abbiamo pareggiato con Rimini e Perugia e questi sono risultati che dimostrano anche il nostro valore". Valdifiori resta in dubbio: "Ha qualche linea di febbre, vediamo con il passare delle ore come arriverà. Per noi è un giocatore importantissimo, a Lucca ha contribuito a farci vincere la partita". Fortin potrebbe difendere la porta, considerando le condizioni non ancora perfette di Polverino e Neri, quest’ultimo assente ormai da tempo. Ma anche su questi argomenti Banchieri è chiaro: "Abbiamo tre portieri all’altezza, che possono darci garanzie, Neri non potrà giocare e saranno i dottori a dirci quando, anche se sta sicuramente meglio. Stessa cosa per Polverino: saranno i medici a dirci quando sarà disponibile. Ci fidiamo però di Gabriele (Fortin ndr) di Mariani e di Giunti. Fortin ha fatto una bella partita a Perugia, non era facile entrare sul 2-1, ma è stato bravo e ha fatto quello che doveva fare. Io ho fiducia in tutta la rosa. Le valutazioni su chi gioca e chi no le faremo prima della partita. Tutti i ragazzi della rosa valgono, non mi piace parlare di chi non c’è, ma di chi è disponibile".

Zagnoni e Tonucci, i due centrali difensivi, sono diffidati: "Non credo che saranno condizionati, sono ragazzi esperti, sanno che la quinta ammonizione si deve prendere solo per salvare un gol. Faranno la loro partita normalmente, sono entrambi molto forti e intelligenti, leader ognuno a suo modo nello spogliatoio. Quella di domani per noi è una partita straordinariamente importante. E poi all’occorrenza centrali difensivi possono giocare anche Zoia o altri". La Vis, ha continuato Banchieri, è comunque "consapevole di essere una bella squadra, organizzata e con una identità. Poi chiaro che ti da fastidio se ti tolgono punti per rigori non dati o per fuorigioco. Ma non mi piacere parlare di quello che ci manca, bensì di quello che ci siamo guadagnati con le unghie e con i denti sul campo. I itifosi vedono l’attaccamento della squadra e l’organizzazione del club e dobbiamo andare avanti così". Si riparte dal bel pareggio di Perugia e Banchieri ha molta fiducia nel futuro: "Questo è il nostro percorso di crescita, a febbraio e marzo saremo ancora più forti, organizzati e determinati. Del resto ci vuole tempo per chi cambia diciotto giocatori".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su