Cinquina dell’Inter a Monza. I nerazzurri allungano momentaneamente a +5 sulla Juventus

Le doppiette di Martinez e Calhanoglu lanciano la capolista, Thuram chiude i conti

di MATTIA TODISCO -
13 gennaio 2024
Hakan Calhanoglu (Inter) esulta dopo il gol del 3 a 0 Monza

Hakan Calhanoglu (Inter) esulta dopo il gol del 3 a 0 Monza

Monza – L'Inter vince 5-1 a Monza e allunga momentaneamente a +5 sulla Juventus con la seconda vittoria consecutiva in campionato. 

La prima occasione per la squadra di Inzaghi arriva al 3' su rimessa laterale, Barella prolunga la traiettoria e smarca Dimarco che calcia male con tanto spazio a disposizione. Al 7' altra opportunità in area, stavolta sul piede di Thuram che servito basso da Darmian svirgola la conclusione.

Ancora i nerazzurri avanti: cross di Pavard e girata di testa di Martinez che finisce a lato, ma solo dopo una deviazione di Gagliardini con la mano (episodio segnalato dal Var). Calhanoglu spiazza Sorrentino e porta avanti gli ospiti. Passano due minuti e l'Inter esce benissimo dal pressing alto del Monza con un'azione orchestrata da De Vrij in proiezione offensiva, rifinita da Mkhitaryan e Dimarco, conclusa da Martinez a porta vuota per il 2-0.

Il primo tentativo verso la porta, ma alto, dei padroni di casa è un sinistro di Colpani dalla distanza fuori bersaglio. Ancora un'ottima chance per l'Inter, ennesimo cross tagliato di Dimarco e Thuram in spaccata mette a lato. Alla prima vera occasione il Monza accorcia su una punizione di Colpani deviata di testa da Caldirola e poi messa in rete da Pessina, ma in posizione di fuorigioco di millimetri: rete annullata.

Tris vicino per gli ospiti al 41' dopo un'altra azione manovrata che Thuram, dal limite, scaglia fuori di potenza. Ci prova anche Colpani su punizione, Sommer controlla la traiettoria che finisce alta. Mkhitaryan fallisce il 3-0 di testa su assistenza di Martinez in contropiede, la bandierina alta dell'assistente vanifica comunque il tentativo. A un passo dall'intervallo ci riprova Thuram dal limite, destro a giro largo.

Subito due cambi per Palladino dopo la ripresa, entrano Kyriakopoulos e Colombo per Ciurria e Bondo, si passa al 4-2-3-1. Al 12' arriva anche la terza sostituzione per i padroni di casa con Birindelli per Pedro Pereira, ma è l'Inter a passare ancora. Calhanoglu ci prova una prima volta dal limite (parata di Sorrentino) e al quarto d'ora sigla la doppietta sfruttando un assist di tacco di Thuram.

Un minuto prima, espulsione per Palladino che protesta per un mani in area di Pavard ritenuto non punibile da Rapuano. Primi cambi per Inzaghi, Frattesi e Asllani per Barella e Calhanoglu. Sorrentino evita il poker di Pavard con una grande parata sull'inzuccata del francese, imbeccato da Bastoni. Il Monza guadagna un rigore al 67' nel contrasto tra Darmian e Dany Mota, penalty che Pessina trasforma riaprendo la contesa. Pablo Marì per D'Ambrosio e dall'altra parte Acerbi e Carlos Augusto per Bastoni e Dimarco sono le mosse successive dei tecnici. Sommer si fa trovare pronto alla mezz'ora sulla conclusione di Kyriakopoulos da fuori area. Il greco ci riprova col destro al 79' colpendo però male e mandando a lato. Nuovo rigore per l'Inter all'83', Akpa Akpro (appena entrato) stende Frattesi in area: Martinez calcia centrale e fa 18 in campionato. Thuram chiude i conti in contropiede dribblando Caldirola in contropiede e trafiggendo Sorrentino. MONZA-INTER 1-5 (0-2) RETE: 12' pt e 15' st Calhanoglu (I), 14' pt e 39' st rig. Martinez (I), 24' st Pessina (M) rig., 43' st Thuram (I).

MONZA (3-4-2-1): Sorrentino 6; D'Ambrosio 5 (26' st Pablo Marì sv), Gagliardini 4, Caldirola 5; Pedro Pereira 5,5 (13' st Birindelli 5,5), Pessina 6 (35' st Akpa Akpro 5), Bondo 5 (1' st Colombo 5), Ciurria 4,5 (1' st Kyriakopoulos 6,5); Colpani 5,5, V. Carboni 5,5; Mota Carvalho 6. A disp. Lamanna, Gori, Donati, Izzo, Bettella, Maric, Maldini, Vignato. All. Palladino 5.

INTER (3-5-2): Sommer 6; Pavard 6,5 (37' st Bisseck sv), De Vrij 7, Bastoni 6,5 (27' st Acerbi sv); Darmian 5,5, Barella 6,5 (17' st Frattesi 6,5), Calhanoglu 7,5 (17' st Asllani 6), Mkhitaryan 6,5, Dimarco 7 (27' st Carlos Augusto sv); Martinez 7,5, Thuram 7,5. A disp. . Di Gennaro, Audero, Dumfries, Sensi, Arnautovic, Klaassen, Buchanan, Sanchez. All. Inzaghi 8. ARBITRO: Rapuano 5,5.

NOTE: ammoniti Colpani (M), Calhanoglu (I), Birindelli (M), Pavard (I). Espulso al 14' st Palladino (M) per proteste.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su