Disastro Monza, la Roma passeggia in Brianza. Palladino incassa il poker dall’amico De Rossi

Monologo giallorosso: Pellegrini, Lukaku, Dybala e Paredes lanciano i giallorossi. Inutile il gran gol di Carboni per i padroni di casa

di MICHAEL CUOMO -
2 marzo 2024
Milan Djuric sconsolato nel match contro la Roma

Milan Djuric sconsolato nel match contro la Roma

Monza, 2 mafrzo 2024 – La marcia positiva del Monza va a sbattere contro la Roma espressione di chi siede in panchina. De Rossi batte Palladino 4-1 e vede la Champions, portandosi via bottino pieno da dove non è mai facile imporsi. Contro una squadra che, più che altro, ha pagato gli episodi: sfortuata coi legni, quindi imprecisa sotto porta, punita dai calci piazzati e da una coppia in forma come mai prima di ora: Dybala-Lukaku. Per dare un’idea: solo l’Inter, prima di ieri, aveva segnato più di 2 gol sul prato monzese. Piove e si sentono solo le gocce cadere. Il gioco sul campo va a tratti: si ferma subito perché Ndicka prende un colpo da Djuric, poi Gagliardini dall’ex compagno all’Inter Lukaku.

Il centrocampista lascerà il campo con la spalla destra dolorante, dentro Valentin Carboni. De Rossi, subito dopo, perde anche lui Kristensen: dentro Celik e gli undici iniziali sono già saltati. La sfida nella sfida, ora, è tutta argentina: da una parte Valentin, dall’altra Paulo che ha perso la marcatura a uomo di Bondo - e qui cambia la partita. In tribuna a osservarli per l’Albiceleste c’è Walter Samuel. Il primo guizzo, però, è di Pellegrini: vola Di Gregorio con la mano di richiamo. Dall’altra parte Djuric fa ancora meglio di testa, ma è il palo a dire no. Il legno stappa la fase di studio: Dybala apparecchia per il rigore in movimento di Cristante, la Joya ha però un piede oltre e il gol non vale. L’equilibrio durerà ancora per poco. Prova a scuoterlo Birindelli, che vola indisturbato verso la porta sbagliando la scelta finale: il diagonale è fuori di poco, ma in mezzo all’area era tutto solo Dany Mota.

Sempre il terzino monzese - penalizzato dagli episodi - è protagonista sul rinbaltamento di fronte: troppo debole il tentativo di intervento su Pellegrini che può trovare l’angolino più lontano con il mancino per il vantaggio. Dybala non sta a guardare e serve a Lukaku il pallone del pesante uno-due in chiusura di tempo. Sul bagnato il 21 romanista danza che è un piacere, anche se la sua firma arriva da fermo: punizione all’ora di gioco e arcobaleno che si spegne in rete. Non è finita: Bondo trattiene Huijsen su azione da corner, Paredes dagli undici metri pesca l’incrocio e cala il poker.

Sul pianeta Monza c’è vita con Andrea Carboni. Ci aveva provato due volte di testa senza fortuna, ha optato per la prodezza da lontano e ha legittimato una prestazione senza sbavature. Uno zuccherino, per rendere almeno un pizzico meno amara una serata che vedi il risultato e sembra tutto da buttare, ma da analizzare per renderla utile a ripartire.

La prossima tappa è Marassi, uno scontro diretto per il primo posto della parte destra della classifica. Palladino l’Europa la può ancora sognare, De Rossi la deve difendere: Roma festeggia, ma da oggi testa al Brighton di De Zerbi. Per giovedì, contro un altro scacchista raffinato, a DDR serviranno ancora nuove mosse per continuare a volare.

Il tabellino

MONZA-ROMA 1-4

Primo tempo: 0-2

Marcatori: 38’ Pellegrini, 42’ Lukaku, 82’ rig. Paredes, 87’ A. Carboni.

MONZA (4-2-3-1): Di Gregorio 6.5; Birindelli 5, Pablo Marì 6, Caldirola 5 (85’ Donati sv), Carboni A. 6.5; Gagliardini 6 (22’ Carboni V. 5.5), Bondo 5.5; Colpani 5.5 (46’ Kyriakopoulos 5), Pessina 6, Dany Mota 5.5 (66’ Maldini 6); Djuric 6 (85’ Akpa Akpro sv). Allenatore: Palladino 6.

ROMA (4-3-3): Svilar 6; Kristensen 6 (27’ Celik 6.5), Mancini 6.5 (77’ Huijsen 6.5), Ndicka 5.5, Angelino 5.5 (59’ Smalling 6); Cristante 6.5, Paredes 7, Pellegrini 7 (59’ Bove 6); Dybala 7.5 (77’ Baldanzi 6.5), Lukaku 7.5, El Shaarawy 6.5. Allenatore: De Rossi 7.5..

Arbitro: Piccinini di Forlì 5.5.

Note: ammoniti Kristensen, Angelino, Svilar, Bondo, Cristante. Spettatori 14.188, incasso € 471.848,94. Recupero 6’ pt e 4’ st.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su