Il Perugia pensa già agli spareggi per la B . Santopadre: "Ho rivisto il giusto entusiasmo"

Il presidente: "Contento per i tre punti, ma di più per l’atteggiamento. Queste sei gare dovranno soprattutto prepararci ai play off"

di FRANCESCA MENCACCI -
19 marzo 2024
Il Perugia pensa già agli spareggi per la B . Santopadre: "Ho rivisto il giusto entusiasmo"

Il presidente Massimiliano Santopadre

Sei partite alla fine della stagione regolare, un terzo posto, ancora raggiungibile, lontano due punti, una bella ipoteca sul quarto, che con il successo sul Gubbio vuol dire un vantaggio di sette punti proprio dalla squadra rossoblù. Il Perugia di Formisano ha archiviato con le ultime due vittorie lo scivolone di Chiavari e adesso può guardare al futuro con maggior ottimismo. Il presidente Massimiliano Santopadre già pensa agli spareggi. Rincuorato dalla prestazione della squadra a Gubbio, fatta di pochi fronzoli, ma di sacrificio e voglia di arrivare al risultato finale, il numero uno biancorosso punta al bersaglio importante.

"Sono contento per la vittoria, è una partita un po’ più sentita delle altre, dovevamo fare i tre punti, venire a Gubbio e vincere e ci siamo riusciti – spiega il presidente Massimiliano Santopadre ai microfoni di Rai 3 – Ma soprattutto ho rivisto l’entusiasmo quello giusto, è questo che mi fa particolarmente piacere".

La caccia al terzo posto sì, ma la società guarda più lontano, pianifica il campionato che si aprirà dopo la fine della stagione regolare.

"Meglio ovviamente arrivare terzi. Ma oggi non siamo più ossessionati dalla posizione – chiarisce il presidente del Perugia – , abbiamo parlato con i ragazzi, con il mister, in queste ultime partite dobbiamo fare una preparazione per i play off".

Nel dettaglio, Santopadre chiarisce.

"Dobbiamo cercare di capire i giocatori che stanno meglio, cercare di arrivare senza espulsioni, cercare di arrivare con tutta la rosa al completo, senza infortuni. Questo mese e mezzo deve essere vissuto così". Sei partite per oliare i meccanismi, per migliorare la fase offensiva, per confermare quella difensiva che sta facendo la differenza. Un test importante anche per i giocatori che dovranno dimostrare di volerci essere.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su