Il videogioco Fifa punta su Antiste e Portanova. Sottovalutati Marcandalli e Pieragnolo

Venerdì esce l’edizione 2024: la Reggiana è considerata una squadra adeguata alla categoria (2 stelle e mezza), il Parma tra le favorite

di GIUSEPPE MAROTTA -
26 settembre 2023
Il videogioco Fifa punta su Antiste e Portanova. Sottovalutati Marcandalli e Pieragnolo
Il videogioco Fifa punta su Antiste e Portanova. Sottovalutati Marcandalli e Pieragnolo

Immaginate di poter guidare la Reggiana in Serie A, lottando con Juve, Milan o Inter per lo scudetto. No, nessun "golpe" alla panchina dell’ottimo Sandro Nesta, è solo fantasia.

Anzi, è un gioco, un videogioco. Venerdì, infatti, uscirà il titolo più atteso dell’anno: il calcistico Fifa, che da quest’anno si chiamerà "Ea Sports Fc 24". Con la propria console i tifosi della Reggiana potranno sognare non solo la salvezza, ma, perché no, anche di alzare la Champions League e di portare i colori granata in giro per l’Europa. Sarà presente nel gioco, infatti, tutta la Serie B con i suoi club. Da qualche giorno circolano le prime immagini, grazie a chi si è accaparrato l’edizione speciale. Anche su Fifa la Reggiana ha una rosa adatta alla categoria, con due stelline e mezzo di valutazione e un valore complessivo di 67. Il Parma, che nel gioco è contrassegnata (giustamente…) come squadra rivale della ‘Regia’, ha 3 stelline: le più forti sono Spezia, Cremonese e Palermo con tre stelline e mezzo. A livello economico, la Reggiana nel gioco vale 5,8 milioni di euro: il budget a disposizione per il mercato nella modalità "carriera", invece, è di poco meno di 3 milioni...

Andando sui singoli, tanti spunti. Curioso come alcuni giocatori rispecchino il reale valore, mentre alcuni siano estremamente sottovalutati forse perché sconosciuti in questi palcoscenici. In porta ottimo valore per L’affidabile e titolare Bardi, con 72. Poi c’è Satalino con 60, Sposito con 57, e Motta con 52 (ma con un potenziale fino a 74). Il potenziale indica il valore che il giocatore potrà raggiungere crescendo nel corso delle stagioni.

In difesa spicca Sampirisi con 71, e anche questo rispecchia la realtà. Poi: Pajac con 69, solo 67 per Romagna, Fiamozzi 66, Rozzio 65 come Szyminski, Libutti 61, e, infine, i molto sottovalutati Marcandalli (ha 60, ma con potenziale di 69) e Pieragnolo (soltanto 56). A centrocampo i due top sono, con 69, Crnigoj e Portanova, con Manolo che ha il potenziale più alto della rosa insieme ad Antiste: entrambi possono arrivare fino a 77, un buonissimo valore anche per la Serie A del gioco. Poi: Cigarini 68, Melegoni 67 (potenziale di 74), Kabashi 66, Bianco 65 (ottimo potenziale di 76), Da Riva 62 (potenziale di 73), Nardi 60, Vergara 58 (potenziale di 71), e Girma solo 56. Nessun attaccante arriva a 70 come valore: il migliore è Gondo con 68, insegue Antiste con 67 (e, come già detto, con l’ottimo potenziale futuro di 77). Lanini ha 66 come Vido; Pettinari segue con 65 e, infine, Momo Varela con 60. Alcuni valori sono similari al reale peso specifico, nella rosa granata, che hanno i calciatori che stasera affronteranno il Pisa. Altri sono decisamente più fantasiosi. Per esempio: Varela ha una velocità di 69, Pettinari di 79 e Fiamozzi di 77. Chissà se il portoghese sarà d’accordo…

Continua a leggere tutte le notizie di sport su