Roma: le Nazionali la chance di riallungare le rotazioni, recuperando gli infortunati

La lista dell’infermeria in casa giallorossa e chi può tornare a disposizione

di FILIPPO MONETTI -
22 marzo 2024
Paulo Dybala tra i giocatori le cui condizioni sono da valutare

Roma's Paulo Dybala at the end of the Serie A soccer match between AS Roma and Torino FC at Olimpico stadium in Rome, Italy, 26 February 2024. ANSA/MAURIZIO BRAMBATTI

Roma 21 marzo 2024 - Proprio come successo nella gestione di Mourinho, anche De Rossi negli ultimi giorni sta cominciando a fare i conti con il problema degli infortuni che ha falcidiato la Roma negli ultimi anni. In particolare nelle ultime settimane c'è stata una rapida sequenza di problemi fisici a carena, che hanno fermato molti dei protagonisti della stagione giallorossa. Tutti loro avranno la possibilità di recuperare durante l'attuale pausa della nazionale, ma sono in molti ad essere in dubbio per la sfida contro il Lecce.

Il primo in ordine di importanza è senza dubbio Paulo Dybala. L’argentino si è fermato nella viglia della sfida contro il Sassuolo. A tenerlo in pensiero è una piccola lesione all’adduttore della coscia destra. Riposo forzato di circa 10 giorni, e situazione in attesa di valutazioni e sviluppi in attesa della sfida in Salento contro i giallorossi. Spinazzola alla sfida contro il Sassuolo ci è arrivato, ma non ha potuto completare il match, sostituito nel primo tempo per un problema al flessore, anche lui da valutare per la sfida con il Lecce.

Sembrano invece recuperati sia Cristante, sia Lukaku. Il centrocampista è stato escluso dai convocati in Azzurro da Luciano Spalletti per un problema alla schiena. Lo stesso Ct aveva spiegato di aspettarlo, ma questo problema lo ha spinto a rinunciare alla sua presenza, spiegando come lui non abbia desiderio di distruggere o consumare i giocatori dei vari club, ma ci sia intenzione di collaborare con le società e i giocatori. La schiena non dovrebbe però tenere il numero 4 ai box tanto a lungo da fargli saltare il match del Via Del Mare. Il bomber belga invece è stato regolarmente dal proprio commissario tecnico per giocare le partite con la maglia dei Diavoli Rossi, ma salterà il primo impegno contro l'Irlanda. Un leggero sovraccarico all’inguine ha fatto preferire la via della cautela allo staff del Belgio, ma non dovrebbe mancare nella sfida di martedì 26 marzo contro l'Inghilterra. Proprio per questa ragione la sfida contro il Lecce non dovrebbe vedere l'ex Inter e Chelsea nella lista degli indisponibili.

Tra i giocatori che hanno rinunciato all'impegno con la propria Nazionale, figura Evan N'Dicka. L'ivoriano a causa di un affaticamento muscolare ha preferito non rispondere alla convocazione con la squadra con cui ha festeggiato lo scorso febbraio il successo in Coppa d'Africa. Lo stop sembra però solo preventivo e senza conseguenze in vista della sfida contro il Lecce.

Ultime, ma non per importanza, sono le situazioni relative a Bove, Baldanzi e Azmoun. I due ragazzi italiani, stelline della Nazionale Under 21 di Carmine Nunziata hanno lasciato entrambi, per motivi diversi, il ritiro della selezione giovanile. Il centrocampista ha accusato un trauma al piede sinistro, mentre il fantasista ha sentito un affaticamento all'adduttore sinistro e ha preferito non rischiare di aggravare il problema. Entrambi sono in fase di valutazione in attesa della sfida contro il Lecce. Azmoun è invece sceso in campo con l'Iran, realizzando anche un gol contro il Turkmenistan in amichevole, ma a fine primo tempo è stato sostituito per un problema alla coscia sinistra. Si attende il suo rientro per valutare le sue condizioni.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su