Sassuolo, Carnevali conferma mister Dionisi: "Abbiamo un buon allenatore, avanti con lui"

Arriva direttamente dall’ad neroverde la parola fine alle voci sul futuro del tecnico: "Non lo abbiamo mai messo in discussione"

13 febbraio 2024
Sassuolo, Carnevali conferma mister Dionisi: "Abbiamo un buon allenatore, avanti con lui"
Sassuolo, Carnevali conferma mister Dionisi: "Abbiamo un buon allenatore, avanti con lui"

di Stefano Fogliani

SASSUOLO

Avanti con Alessio Dionisi. Alla montagna serve sempre il topolino, dice il proverbio, al Sassuolo basta la conferma di Giovanni Carnevali, amministratore delegato neroverde, che chiude – almeno fino alla prossima puntata – la questione Dionisi. Detto che il tema della permanenza del tecnico amiatino sulla panchina neroverde ultimamente ha tenuto inevitabilmente banco – i nomi di Grosso, Ballardini e Oddo si sono rincorsi, e si rincorreranno ancora – resta da aggiungere come il dirigente milanese ieri a margine dell’assemblea di Lega abbia fatto, per quanto servisse, chiarezza. "Dionisi – ha detto – non è mai stato in discussione: da un mese se ne parla, ma dal nostro punto di vista non è mai cambiato nulla". Circostanza avvalorata dallo stesso Dionisi prima e dopo la gara contro il Torino ("è stata una settimana normale: essere in discussione, quando si fa questo mestiere, è all’ordine del giorno, e io sono un dipendente del Sassuolo") cui dà spessore, appunto Carnevali, convinto che, ancorchè in evidente difficoltà di risultati – quattro punti nelle 5 gare del 2024 – e classifica – un punto sulla zona-retrocessione – la squadra ci sia, e con Dionisi possa raggiungere l’obiettivo salvezza.

"Crediamo di avere una buona squadra e un buon allenatore: andiamo avanti con lui, cercando di continuare a fare quello che si è visto un po’ nella partita contro il Torino". L’un po’ è l’inciso cui resta appeso quello che sarebbe il ‘piano B’ (ovvero il cambio di guida tecnica) che la dirigenza ha prima esaminato – le voci non corrono da sole – e poi messo in un cassetto, scegliendo il piano A. Ovvero fiducia all’attuale tecnico, nella consapevolezza che la squadra c’è e che si va verso un periodo decisivo, ma che i neroverdi dovrebbero affrontare ritrovando, finalmente, i tanti che mancano oggi e che non a caso sono mancati tanto.

Berardi in primis – rientro previsto tra fine mese e i primi di marzo – e poi Toljan – stessa tempistica – senza dimenticare il ‘nuovo’ Kumbulla, che ‘vede’ il debutto. Defrel, rientrato sabato dopo due mesi di stop, è un’altra ipoteca su un Sassuolo più efficace, mentre quelli di Volpato e Boloca – ai box sabato – sono stop recuperabili sul breve. Femminile. Trasferta sulla carta proibitiva quella che attende oggi il Sassuolo Femminile in quel di Roma, sul campo della capolista, dunque il’peggior’ avversario. Si va in campo alle 17: le neroverdi difendono il quinto posto che varrebbe loro, se conservato fino alla fine della regoular season, la poule-scudetto.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su