Serie B, 22° giornata i risultati: crollano Parma e Como, cinquina Feralpi, ok il Venezia

I risultati delle otto partite odierne, più l’anticipo del venerdì, della ventiduesima giornata di Serie B. Spicca il colpo dell’Ascoli a Como e la straordinaria vittoria per 3-0 del Modena sul Parma. Emozioni a non finire tra Pisa e Spezia, con le Aquile che si impongono 2-3. Non si ferma più la Feralpisalò che batte anche il Lecco.

di KEVIN BERTONI -
27 gennaio 2024
Modena-Parma
Modena-Parma

Milano, 27 gennaio 2024 – Con l’anticipo di venerdì tra Catanzaro e Palermo è ufficialmente cominciato il ventiduesimo turno di Serie B. Tutti in campo questo pomeriggio, eccezion fatta per Cittadella e Sampdoria che si affronteranno domani alle 16:15. Ripercorriamo i risultati delle gare appena terminate.

Segre risponde a Biasci, pari tra Catanzaro e Palermo

Termina 1-1 l’anticipo del venerdì tra Catanzaro e Palermo allo Stadio Ceravolo. Un pareggio che permette alla squadra di Vivarini di trovare un punto importante in questo momento tutt’altro che semplice. È proprio la squadra di casa ad andare in vantaggio verso la mezz’ora con Biasci che manda in porta la palla dopo un rimpallo tra Scognamillo e Soleri sul cross di Situm. Nel secondo tempo il Palermo pareggia subito con Di Mariano che mette in mezzo un bel traversone sul quale si avventa Segre che di testa fa 1-1. Il ritmo cala nel finale, con le due squadre che accettano il risultato.

Catanzaro 1-1 Palermo. Biasci (CAT) 29', Segre (PAL) 48'.

Il Modena ne fa tre al Parma, il derby è dei canarini

Spettacolo al Braglia, almeno per i tifosi dei padroni di casa, con il Modena che domina il Parma capolista e lo batte per 3-0. Nel primo tempo il Modena ne fa due in poco più di venti minuti con Gerli e Abiuso. Tempo di riprendere le operazioni che al 47’ arriva anche il colpo del ko con Ponsi. Il Parma praticamente non ha tempo di reagire e Seculin para quelle poche occasioni che i ducali avrebbero di riaprire il match.

Modena 3-0 Parma. Battistella (MOD) 15’, Abiuso (MOD) 23’, Ponsi (MOD) 47’

Busio regala tre punti al Venezia

Il Venezia supera la Ternana 1-0 grazie alla rete di Busio. Una partita sempre controllata dagli arancioneroverdi che nel primo tempo mancano l’appuntamento prima con Johnsen e poi con Gytkjaer, al quale viene anche annullato un gol per fuorigioco dopo una lunga revisione al Var. Nel secondo tempo succede tutto alla fine: prima traversa all’82’ con Altare, poi due minuti dopo arriva il gol di Busio che è bravo a sfruttare un rinvio così così di Capuano e poi al 91’ c’è anche il rosso per Favilli che va a gomito alto su Sverko.

Venezia 1-0 Ternana. Busio (VEN) 84’

Colpo Ascoli, vittoria a Como

Vittoria fondamentale in chiave salvezza per l’Ascoli che si impone per 0-2 in casa del Como. Primo tempo dove i padroni di casa vanno vicini al gol con Gabrielloni, inoltre si vedono negare un rigore per presunto tocco di mano di Bellusci ma dopo aver rivisto le immagini al Var l’arbitro Collu decide di non assegnare il penalty. Nel secondo tempo follia di Odenthal che rifila una gomitata a Rodriguez, Collu revisiona il fallo e poi decide per il rosso diretto. L’Ascoli ci crede e all’82’ Falzerano da angolo pesca Pedro Mendes che fa 0-1, tempo pochi minuti e ancora Falzerano ci mette lo zampino nel’autogol di Cassandro.

Como 0-2 Ascoli. Mendes (ASC) 82’, Cassandro autogol (COM) 89’

In casa la Cremonese non si ferma più

Con il gol di Abrego al 30’ la Cremonese batte il Brescia 1-0. Partita controllata, in particolare nel primo tempo, dai padroni di casa che trovano il vantaggio alla mezz’ora con Abrego che gioca un bell’uno-due con Coda e con un tocco di punta, stile calcetto, batte Andrenacci. Le rondinelle creano poco anche nel secondo tempo, i grigiorossi dal canto loro difendono il risultato e portano a casa il sesto successo casalingo di fila che vale, al momento, il secondo posto.

Cremonese 1-0 Brescia. Abrego (CRE) 30’

Dopo 119 giorni il Cosenza torna a vincere in trasferta

L’ultima vittoria in trasferta del Cosenza è datata 30 settembre 2023, 1-2 a Pisa. Dopo 119 giorni grazie al gol di Gianluca Frabotta al 78’ il Cosenza vince lontano dal proprio stadio, anzi vista la trasferta in casa del Sudtirol è molto lontano. Nel primo tempo gara equilibrata, senza troppe occasioni. Nel secondo il ritmo si alza all’improvviso: rigore per il Cosenza al 50’ con Forte che calcia male, Poluzzi indovina l’angolo e para. Merkaj ci prova due volte in altrettanti minuti, ma Micai è molto reattivo e salva il risultato. Al 78’ arriva il gol partita di Frabotta che viene servito da Zuccon e da fuori area batte Poluzzi. Seguono dodici minuti più recupero dove il Sudtirol ci prova, ma non crea vere e proprie occasioni da gol visto che il Cosenza si difende bene. Cosenza che sale a quota 27 punti, decimo posto, mentre il Sudtirol è quattordicesimo a quota 24.

Sudtirol 0-1 Cosenza 1. Frabotta (COS) 78'

La Reggiana vince a Bari e scavalca i pugliesi in classifica

La squadra di Alessandro Nesta si impone 0-2 al San Nicola grazie alle reti di Fiamozzi e Bianco. Primo tempo bloccato con gli ospiti che passano in vantaggio nell'unica vera palla gol dei primi 45 minuti con Fiamozzi che sfrutta un bel cross di Pieragnolo e supera Brenno. Nella ripresa il Bari prova a costruire qualcosa in più, ma a far male è sempre la Reggiana che a sette dalla fine trova il gol partita con Bianco. Tre minuti dopo ci sarebbe anche la rete del possibile 0-3 di Matin che viene però annullata dal Var per un tocco di mano del giocatore di Nesta.

Bari 0-2 Reggiana. Fiamozzi (REG) 23', Bianco (REG) 83'

Show Feralpisalò: 5-1 al Lecco

Nello scontro salvezza domina la Feralpisalò che batte 5-1 il Lecco e centra la seconda vittoria consecutiva (3 nelle ultime cinque, 5 totali in campionato). Partita indirizzata sui binari giusti dopo appena 10 minuti con il gol di Martella che su palla inattiva di testa torna a segnare dopo quasi due anni. Si va negli spogliatoi senza grossi scossoni. Nel secondo tempo è dominio dei padroni di casa che al 66' raddoppiano con Felici e dopo quattro minuti fanno il terzo con lo stesso Felici che trova Butic che da due passi non sbaglia. Il Lecco esce mentalmente dalla partita e arriva l'imbarcata, con il gol di Buso al 79' che addolcisce per quanto possibile il punteggio. Le due reti successive sono di Butic, doppietta per lui, e Tonetto. La Feralpi si porta al diciottesimo posto a quota 20 punti, mentre il Lecco è sempre ultimo con 20 punti.

Feralpisalò 5-1 Lecco. Martella (FER) 10', Felici (FER) 66', Butic (FER) 70', Buso (LEC) 79', Butic (FER), 86', Tonetto (FER) 94'.

Lo Spezia trova tre punti d'oro a Pisa

All'Arena Garibaldi lo Spezia vince 2-3 contro il Pisa, centrando il quarto successo in campionato che permette alle Aquile di salire a quota 20 punti nel tentativo di uscire dalla zona rossa. La partita si sblocca al 20' con Kouda che mette dentro il cross basso di Vignali. Il Pisa reagisce, con Arena che si guadagna il calcio di rigore per fallo dell'autore dell'assist Vignali. Dagli undici metri Torregrossa è freddo e batte Zoet calciando al centro. Passano tre minuti e Verde fa una cosa bellissima: riceve sulla destra, rientra, se la sistema sul sinistro e a giro batte Nicolas. Un gol molto bello, con un colpo classico di Verde. Le emozioni non finiscono nel primo tempo, perché Mariani ha una lunga on field review per un possibile rigore a favore dello Spezia che viene assegnato per pestone su Mateju. Verde raddoppia col cucchiaio e 1-3 dopo 45 minuti. Nel secondo tempo il Pisa le prova tutte, con D'Alessandro e Bonfanti, è quest'ultimo a segnare il gol che riapre la partita al 76'. La gara si fa nervosa, i gialli fioccano, lo Spezia tiene e alla fine porta a casa la vittoria.

Pisa 2-3 Spezia. Kouda (SPE) 20', Torregrossa rig. (PIS) 33', Verde (SPE) 36', Verde rig. (SPE) 45', Bonfanti (PIS) 76'

Continua a leggere tutte le notizie di sport su