Genoa-Inter, probabili formazioni e orari tv

I nerazzurri in anticipo venerdì a Marassi contro il Genoa che di recente ha fermato la Juve. Lautaro ancora fuori, campo per Arna e Thuram. Gilardino recupera Retegui

di MANUEL MINGUZZI -
28 dicembre 2023
Simone Inzaghi e Marcus Thuram
Simone Inzaghi e Marcus Thuram

Milano, 28 dicembre 2023 - Per questa volta sarà l’Inter a giocare prima della Juve. Saranno i nerazzurri ad anticipare venerdì 29 dicembre in quel di Marassi e dunque potranno o allungare a sette punti sulla Juve, impegnata il giorno dopo con la Roma in casa, oppure aprire la porta ad un rientro bianconero. D’altronde, la partita contro il Genoa di Gilardino sarà tutto tranne che facile, perché il grifone, oltre alla vittoria di Reggio Emilia contro il Sassuolo, ha ottenuto il pareggio contro i bianconeri che ha dato momentaneamente all’Inter quattro punti di vantaggio. Fu la partita delle polemiche, del mani di Bani, della possibile espulsione di Malinovskyi, ma anche dello straordinario gol di Gudmundsson. Insomma, Inzaghi è consapevole delle difficoltà del match, a maggior ragione con la perdurante assenza di Lautaro Martinez e Federico Dimarco. Gilardino invece punta su Ekuban, in gol al Mapei, assieme allo spauracchio Gudmundsson. Ultimo match dell’anno solare e soprattutto ultimo match prima dell’apertura del mercato invernale, dove l’Inter appare vicina a Buchanan del Club Bruges come rinforzo per la fascia destra dopo l’infortunio di Juan Cuadrado. Affare da circa 7-8 milioni di euro anche se c’è ancora distanza tra offerta, sei milioni, e richiesta, dieci milioni.  

Probabili formazioni

Simone Inzaghi dovrà fare ancora a meno di Lautaro Martinez e Federico Dimarco, ma probabilmente recupera Denzel Dumfries per la panchina. Il ballottaggio riguarda Bisseck e Pavard in difesa, favorito il primo, mentre tutte le altre scelte non dovrebbero proporre sorprese con Acerbi e Bastoni a completare la difesa, in mezzo solito terzetto con Barella, Calhanoglu e Mkhitaryan, mentre i quinti saranno Darmian e Carlos Augusto. In avanti Marko Arnautovic e Marcus Thuram. Nel Genoa rientrano per la panchina Retegui e Messias, ma Gilardino dovrebbe fare affidamento su Ekuban prima punta supportato da Gudmundsson, in un 3-5-1-1 con De Winter, Dragusin e Bani in difesa, poi Sabelli, Frendrup, Badelj, Malinovskyi e Vazquez a centrocampo. Genoa (3-5-1-1): Martinez; De Winter, Dragusin, Bani; Sabelli, Frendrup, Badelj, Malinovskyi, Vasquez; Gudmundsson; Ekuban. All. Gilardino. 

Inter (3-5-2): Sommer; Bisseck, Acerbi, Bastoni; Darmian, Barella, Calhanoglu, Mkhitaryan, Carlos Augusto; Arnautovic, Thuram. All. Inzaghi.

Precedenti

Genoa e Inter si sono incontrate 135 volte nella storia con 70 vittorie interiste, 32 pareggi e 33 vittorie genoane. Il primo precedente della storia risale al 13 novembre 1921 con la vittoria del Genoa 2-0 e nei primi quindici precedenti i genoani hanno vinto ben undici volte con due vittorie interiste e un pareggio. Il primo successo dei meneghini si è registrato il primo marzo 1925 con il successo a Milano per due a uno. In epoca recente, l’Inter è in striscia positiva con il Genoa da otto partite con sette successi e un pari. Zero a zero è stato l’ultimo precedente a Marassi il 25 febbraio 2022, ma al termine della stagione il Genoa retrocesse in B. I migliori marcatori della storia della sfida sono stati Virglio Levratto con 12 gol segnati giocando in entrambe le squadre, seguito da Giuseppe Meazza con 11. Considerando i soli match giocati in trasferta, l’Inter ha vinto 20 volte con 25 successi genoani e 21 pareggi. L’ultima vittoria interista è datata 24 ottobre 2020 per 0-2 con gol di Lukaku e D’Ambrosio, mentre l’ultimo successo del grifone a Marassi è del 17 febbraio 2018 con autogol di Ranocchia e gol di Pandev. Era l’Inter di Spalletti con Eder prima punta supporto da Candreva, Borja Valero e Karamoh.  

Arbitro della sfida

L’arbitro designato per Genoa-Inter è il signor Doveri di Roma, coadiuvato dagli assistenti Bercigli e Perrotti e dal quarto ufficiale Piccinini. Al Var Irrati e Miele. Doveri ha all’attivo 29 precedenti con l’Inter con 12 successi interisti, 9 pareggi e 8 sconfitte. L’ultima partita arbitrata è stata la semifinale di ritorno di Coppa Italia a San Siro contro la Juve finita 1-0 per l’Inter. 29 precedenti con il Genoa con 13 vittorie per il grifone, 7 pareggi e 9 sconfitte. Ultimo precedente Ascoli-Genoa dell’11 dicembre 2022 in Serie B terminata 0-0.  

Le parole di Gilardino

Come detto, Alberto Gilardino avrà praticamente tutti a disposizione, compresi Messias e Retegui. Da ex milanista sarà una partita speciale per Gila che non si fida di una Inter priva di Lautaro Martinez: “Qualcosina perderanno, ma hanno giocatori forti che possono fare male come Thuram, Arnautovic o Sanchez - le sue parole - La nostra interpretazione della gara dovrà essere perfetta e poi penso che l’Inter abbia un centrocampo tra i più forti d’Europa”. Il Genoa ci arriva con un buon carico di entusiasmo fatto da due risultati utili positivi e l’importante vittoria a Reggio Emilia nello scontro diretto con il Sassuolo: “Sfidiamo la squadra più forte del campionato e una delle migliori difese d’Europa - ancora Gilardino - Ci arriviamo dopo due risultati utili e lo scopo è affrontare la partita nel modo migliore perché non possiamo permetterci di abbassare neanche di un centimetro il nostro approccio”. Genoa al completo, quindi Gilardino avrà rotazioni più lunghe da sfruttare sia dal primo minuto ma anche a partita in corso: “Ci saremo tutti e sono felice di avere la squadra completa - la chiosa del tecnico - Messias e Retegui si stanno allenando regolarmente da due giorni e saranno un’arma in più per noi. Se non dovessero giocare dal primo minuto potranno dare una mano a partita in corso. Essere al completo è un input importante per la squadra”.  

Quelle di Inzaghi

Niente rilassamento per Simone Inzaghi che vuole chiudere il 2023 nel migliore dei modi, cioè mantenendo o incrementando il vantaggio sulla Juve. A Genova match delicato e da affrontare con la massima attenzione: “Sarà una partita molto combattuta - le sue parole a Inter Tv - Il Genoa vive un ottimo momento e ha giocatori di qualità, ben allenati da un tecnico preparato. Da parte nostra servirà grande fisicità”. Partita dura, in uno stadio duro, ma i principi dell’Inter non muteranno: “Faremo come sempre la nostra partita e la nostra fisionomia sarà uguale indipendentemente da chi giocherà - ancora Inzaghi, soddisfatto del rendimento della squadra - Siamo contenti per la classifica dopo 17 giornate ma ne mancano ancora 21 e dovremo continuare su questa strada. Segreti? Solo il lavoro dei ragazzi e la loro disponibilità”. Poi un bilancio sul 2023 che sta per chiudersi: “Un anno ricco di soddisfazioni, abbiamo vinto diversi trofei e giocato una finale di Champions, ma abbiamo tanta ambizione e tanto entusiasmo e vogliamo fare ancora tanta strada”.

Orari tv

La diciottesima giornata di Serie A si apre venerdì 29 dicembre con Fiorentina-Torino alle 18.30 assieme a Napoli-Monza, mentre Genoa-Inter si disputerà in anticipo serale alle 20:45 e verrà trasmessa in diretta esclusiva da DAZN. Sarà possibile seguire il match tramite l'app di DAZN su smart TV e in streaming attraverso dispositivi mobili come PC, smartphone, tablet. La telecronaca del match sarà a cura di Stefano Borghi, commento tecnico di Manuel Pasqual.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su