Ternana a Cosenza per il sogno-vittoria. Breda: "Gestire al meglio gli episodi"

Le Fere continuano la caccia al successo esterno che manca dal 15 ottobre dell’anno scorso. Prima chiamata per Della Salandra

di AUGUSTO AUSTERI -
2 dicembre 2023
Ternana a Cosenza per il sogno-vittoria. Breda: "Gestire al meglio gli episodi"
Ternana a Cosenza per il sogno-vittoria. Breda: "Gestire al meglio gli episodi"

A Cosenza per il sogno-vittoria. Le Fere continuano la caccia al successo esterno che manca dal 15 ottobre dello scorso anno, vedi 3-2 a Benevento. La squadra silana sta disputando un buon campionato e cerca l’immediato riscatto davanti alla propria tifoseria che anche al termine del derby perso a Catanzaro ha manifestato il proprio sostegno con cori e applausi. La Ternana. Contro Spezia e Palermo sono arrivati buoni segnali, ma la crescita generale deve assumere caratteri sempre più evidenti e decisivi. "Dobbiamo migliorare molto sulla gestione degli episodi – spiega Roberto Breda – e in entrambe le fasi. Anche domenica scorsa non abbiamo concesso molto, ma poi se non tiri in porta si fa dura. La capacità di gestire meglio ci consentirà di segnare di più". Sulla partita odierna: "Il punto di forza del Cosenza è il potenziale offensivo nella manovra, ma anche nelle ripartenze. I terzini spingono molto e questo obbligherà la nostra difesa a movimenti particolari. Vogliamo dare una svolta e ora servono i fatti". Alla Ternana mancano oggettivamente diversi punti, ma per la salvezza sembra necessaria una marcia da playoff. Alcune assenze potrebbero iniziare a pesare e da qui alla sosta ci saranno indicazioni definitive per il calciomercato: "Occorre tenere presente alcuni aspetti della storia, ma altri ti portano all’errore. Non riesco a fare tabelle ed è fondamentale pensare soltanto alla partita imminente. In queste cinque partite dovranno arrivare risposte, ma anche i numeri. La squadra deve giocare per vincere ovunque, ma questo non vuol dire arrembaggio. Ancora non vedo problemi nella rosa a livello numerico. Anche se a Cosenza ne mancheranno 4 – conclude Breda – abbiamo le alternative e alcuni hanno l’opportunità di mettersi in luce".

Le scelte. All’assenza di Corrado per squalifica si aggiungono per problemi fisici quelle di Travaglini, Viviani e Favilli (quest’ultimo in via precauzionale, come spiegato da Breda). Nei 22 convocati c’è la prima chiamata per Francesco Della Salandra (2005), attaccante ben strutturato fisicamente, che la Ternana ha prelevato la scorsa estate dalla Lazio a titolo definitivo e pedina della formazione primavera. L’impiego di Capuano, reduce da problemi muscolari, sarà valutato in extremis (l’alternativa è Sorensen) Nel ruolo di Corrado dovrebbe esserci Celli, favorito su Favasuli. Probabile conferma per De Boer in mediana, con qualche chance per Pyyhtia. In attacco è ballottaggio Di Stefano-Dionisi. Nel Cosenza sono out il difensore Venturi e il centrocampista Viviani. Recupera Marras.

Stadio "San Vito-Gigi Marulla" ore 14.

COSENZA (4-2-3-1): Micai; Martino, Meroni, Sgarbi, D’Orazio; Calò, Zuccon; Canotto, Tutino, Florenzi; Mazzocchi. All.: Caserta.

TERNANA (3-4-1-2): Iannarilli; Diakité, Capuano, Lucchesi; Casasola, De Boer, Labojko, Celli; Falletti; Raimondo, Di Stefano. All.: Breda.

Arbitro: Perenzoni di Rovereto.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su