Milano-Sanremo 2024, De Lie annuncia il forfait

Il belga rinuncia alla Classicissima a causa dei postumi di una caduta. Ci sarà invece Pogacar, che studia la Cipressa e prepara la trappola anti Van Der Poel

di GIUSY ANNA MARIA D'ALESSIO -
11 marzo 2024
Arnaud De Lie (Ansa)

epa09718161 Belgian Arnaud de Lie (C) of Soudal Lotto team, smiles after winning the last stage of 2022 Cycling Challenge Mallorca race, between Palma Beach and Palma de Mallorca, in Majorca island, eastern Spain, 30 January 2022. EPA/ATIENZA

Roma, 11 marzo 2024 - Meno uno: il parterre della Milano-Sanremo 2024, ancora in via di definizione, perde sul nascere un potenziale protagonista annunciato come Arnaud De Lie, che ha annunciato a malincuore il suo forfait per sabato 16 marzo.  

I dettagli

Il cambio di programma del belga affonda le sue radici nella caduta occorsa alla Le Samyn 2024, dove si sarebbe poi imposto il connazionale Laurenz Rex. Il corridore della Lotto Dstny ha recuperato in tempo per essere al via della Parigi-Nizza 2024, lasciata però anzitempo proprio a causa del fortissimo ritardo nella condizione emerso strada facendo nella corsa che domenica avrebbe poi incoronato a sorpresa Matteo Jorgenson. Secondo le indiscrezioni filtrate nei giorni scorsi, in realtà il ritiro dalla Corsa del Sole era propedeutico proprio alla preparazione della Classicissima, il primo vero grande obiettivo della stagione di De Lie, ma il problema al ginocchio si è rivelato qualcosa di più di un semplice fastidio. Da qui la decisione delle ultime ore, comunicata dalla Lotto Dstny contestualmente al 'nuovo' programma a brevissimo termine: il belga sarà, anzi, dovrebbe essere al via del Grand Prix de Denain 2024 e della Bredene Koksijde Classic 2024, due appuntamenti chiaramente meno ambiziosi della Milano-Sanremo 2024 ma comunque utili per rifinire la preparazione e la condizione fisica in vista delle prossime Classiche nel mirino. Per ora non c'è ancora un elenco, ma la duttilità del classe 2002, un velocista capace di difendersi alla grande quando la strada sale, fa in modo che potenzialmente il piatto della primavera possa essere ancora ricco nonostanta la dolorosa rinuncia alla prima Monumento della stagione.

Pogacar verso la Milano-Sanremo 2024

  Chi invece sabato sarà al via di Pavia è Tadej Pogacar, che già in questi giorni è in Italia e per la precisione in Liguria. Lo sloveno è stato avvistato sulle strade della Milano-Sanremo 2024 e in particolare sulle rampe della Cipressa, affrontate (con il sorriso) sotto una pioggia torrenziale. L'obiettivo, neanche tanto celato, è di vincere la quarta Monumento su cinque della carriera dopo aver già scritto il proprio nome negli albi d'oro di Giro delle Fiandre, Liegi-Bastogne-Liegi e Giro di Lombardia (addirittura per tre volte di fila). In caso di esito affermativo, all'appello delle Classiche più preziose mancherebbe solo la Parigi-Roubaix, che Pogacar ha già fatto capire di voler provare quando il fisico sarà più robusto e con qualche chilo in più. Per ora il fuoriclasse dell'UAE Team Emirates si concentra sulla Classicissima, una delle corse più indecifrabili perché aperta a diversi tipi di scenari e di possibili vincitori: dagli scalatori ai velocisti, passando per i finisseur prima di arrivare agli specialisti degli attacchi dalla distanza. Un novero ricco in cui, oltre allo sloveno, spicca il vincitore in carica Mathieu Van Der Poel: in seconda battuta, su un'ipotetica griglia, non mancano i nomi di spicco, dai quali però si sfila a sorpresa De Lie, alle prese con una prima parte di stagione più complicata e in salita del previsto.

Leggi anche - Champions League, niente Atletico per Arnautoci e Carlos Augusto  

Continua a leggere tutte le notizie di sport su