Al via una stagione difficile dopo la fine della Sea Sub. Pallanuoto, tre squadre per provare a risollevarsi

Dopo un avvio di stagione abbastanza in sordina, parte oggi l’attività ’senior’ della pallanuoto modenese, che sta cercando di risollevarsi...

20 gennaio 2024
Pallanuoto, tre squadre per provare a risollevarsi
Pallanuoto, tre squadre per provare a risollevarsi

Dopo un avvio di stagione abbastanza in sordina, parte oggi l’attività ’senior’ della pallanuoto modenese, che sta cercando di risollevarsi dopo la brutta retrocessione in Serie C della Sea Sub Modena, che di fatto, dopo più di trenta anni, toglie la waterpolo nostrana dai campionati Nazionali. Sparita la Sea Sub, che è confluita nel Penta Modena, si riparte dalla Serie C Interregionale, con le tre formazioni della nostra provincia che però, sono stati suddivisi in due gironi diversi: l’Onda Blu Formigine è nel girone 2, organizzato dal Veneto, mentre Coopernuoto Carpi e Penta sono nel girone Emiliano-Marchigiano, organizzato dall’Emilia Romagna. "Di fatto ripartiamo, conferma Luca Selmi, allenatore della squadra cittadina – perché è tornata disponibile la Piscina Dogali, altrimenti avremmo fatto solo attività giovanile: il nostro obiettivo è quello di provare a portare avanti la pallanuoto in città, ma procediamo navigando a vista, ricostruendo tutto dalla base, che vuol dire dal settore giovanile, che grazie al lavoro dei tecnici Buriani, Alvarez e Gavioli sta pian piano risollevandosi. Il nostro unico obiettivo è ovviamente quello della salvezza, magari conquistata velocemente per poter far giocare dei giovani". Nello stesso girone gioca anche la Coopernuoto Carpi, anche quest’anno affidata a Max Caprara: "La squadra è più o meno quella della passata stagione – chiarisce il tecnico carpigiano –, ma con più esperienza, e quindi la speranza di potersi salvare prima, e con minor patema di quanto non sia successo l’anno scorso: in più quest’anno possiamo contare sull’esperto Vito Calabrese (ex Sea Sub, ndr), ma l’obiettivo rimane sempre lo stesso, salvarsi velocemente". È finita invece nel girone Veneto, che sconfina però fino in Lombardia, la ripescata Onda Blu Formigine: "Abbiamo richiesto il ripescaggio perché il torneo di Promozione Regionale ormai non è più un campionato serio – puntualizza Andrea Spagnoletti, ds del club formiginese –, anche se siamo consci che la nostra collocazione tecnica sarebbe appunto in Promozione: la squadra è molto ringiovanita, abbiamo inserito ragazzi della Juniores, e scopriremo Filippo Zancogni, che l’anno scorso ha fatto 30 goal a Mantova. L’obiettivo è ovviamente la salvezza". Tranne il Penta Modena, che ha rinviato al 6 febbraio l’esordio a Ravenna, si comincia con due gare già importanti per la salvezza, l’Onda Blu ’in casa’ a Reggio Emilia contro il CSS Verona, e la Coopernuoto Carpi in casa alla Campedelli contro la neopromossa Sterlino Bologna.

Riccardo Cavazzoni

Continua a leggere tutte le notizie di sport su