Atletica. Fratellanza, Ancona sorride. Manfredini fa suo il bronzo

Un grande risultato quello ottenuto dalla giovane gialloblù nel salto in lungo . .

14 febbraio 2024
Fratellanza, Ancona sorride. Manfredini fa suo il bronzo

Manfredini, la terza da destra

È ancora puntata su Ancona, l’attenzione dei tifosi di atletica leggera, per i risultati della Fratellanza: dopo le gare riservate a Junior e Promesse nel primo weekend di febbraio, nell’ultimo fine settimana sono stati gli Allievi a tenere alto l’interesse, visto anche i tanti ragazzi in gialloblù che avevano ottenuto la qualificazione. Tra tutti è Rita Manfredini a portare a casa il risultato più importante, con un bellissimo bronzo nel salto in lungo, ma alla ribalta ci sono anche tanti altri piazzamenti di prestigio. Tornando alla Manfredini, da segnalare che il bel risultato arriva dopo una gara non priva di rischi, dove due nulli nei primi due salti, l’avevano portata ad un passo dell’eliminazione: al primo anno nella categoria Assoluta, la giovane gialloblù ha dimostrato le proprie qualità tecniche e mentali, per volare a 5,63 metri, misura che le è valsa la medaglia di bronzo, a soli tre centimetri dal personale stabilito un paio di settimane fa a Padova. Per lei anche un ottimo nono posto nei 60 ostacoli, mentre è quinta Francesca Buselli sui 3mila metri di marcia, con Chiara Cappi ventiseiesima 60 piani, a due soli centesimi dalla qualificazione alle semifinali. In campo maschile esaltante la gara di Samuele Vecchi nell’asta, che sale fino a 4,15 migliorando quattro volte il proprio personale, che gli valgono un bel nono posto solo per il maggior numero di errori rispetto ad altri avversari: nono anche Cesare Taglini negli 800 metri, con Matteo Cocconi quindicesimo nel salto triplo, e Filippo Virdis diciottesimo nell’alto.

Se Ancona ha focalizzato l’attenzione, non meno interessanti sono stati i risultati conseguiti a Modena, in un meeting dedicato alle categorie assolute: nell’asta vince con Jacopo Mussi, che precede il compagno di squadra Lorenzo Blundetto per il minor numero di errori, mentre nel triplo il campione outdoor Under 23 Enrico Montanari regola tutti gli avversari. Tra le donne seconda Alessia Soukhomazov nei 60 ostacoli Juniores, così come Nicole Romani nell’alto, mentre Claudia Coppi è quarta nel salto in lungo.

Riccardo Cavazzoni

Continua a leggere tutte le notizie di sport su