Boxe - Settore giovanile. Successo del criterium regionale organizzato dalla Pugilistica

La Pugilistica Lucchese ha ospitato il primo criterium giovanile della Toscana, con la partecipazione di numerosi baby pugili. Le gare stabiliranno i rappresentanti toscani alle fasi nazionali. Il pugilato sta diventando sempre più popolare tra i giovani.

8 febbraio 2024
Successo del criterium regionale organizzato dalla Pugilistica
Successo del criterium regionale organizzato dalla Pugilistica

La Pugilistica Lucchese ha dato il via all’attività giovanile della Toscana, ospitando il primo criterium 2024. I baby pugili di tutta la regione si sono ritrovati per disputare la prima di una lunga serie di gare che stabiliranno chi saranno i piccoli atleti che rappresenteranno la Toscana alle fasi nazionali che si svolgeranno il 22 e 23 giugno in una località ancora da definire.

La partecipazione è stata molto abbondante, dimostrando nuovamente la crescente popolarità del pugilato anche tra i ragazzini che frequentano le scuole elementari e le medie. C’era la categoria "Cuccioli" (5-7 anni), l’unica in cui si compete in solitaria. Nei "Cangurini" (8-9 anni), invece, si inizia a gareggiare con un compagno di squadra, cimentandosi nella corsa su un circuito ad "esse", nel salto della corda e, infine, in una prova di sparring a contatto controllato.

In questa categoria, per la Pugilistica Lucchese, hanno gareggiato: Vanessa Peitas, Giacomo Arambasa, Martina Fornai, Rei Zogu e Franja Edjon. Nei "Canguri" (10-11 anni) la società di casa ha potuto contare su Davide El Ghyati, Lorenzo Contino, Alessandro Lucchesi, Silviu Arambasa, Alessandro Fornai e Alessandro Salis. Infine, negli "Allievi" (12-13 anni) per la Pugilistica Lucchese, hanno gareggiato: Losha Gleon, Andrea Sgueo, Christian Bigongiari, Fabio Cerri, Paolo Paterni, Cristina Casciaro, Daisy Kuci e Ilaria Fasano.

Mas. Stef.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su