Calcio a 5, ko a Roma. L’Italservice ne mette solo una nella tana della capolista

L'Italservice non riesce a conquistare i tre punti contro la capolista Olimpus Roma. I pesaresi segnano solo un gol, mentre i romani ne fanno cinque, con una doppietta di Dimas. L'ultima partita del 2023 è in programma il 29 dicembre.

24 dicembre 2023
L’Italservice ne mette solo una nella tana della capolista
L’Italservice ne mette solo una nella tana della capolista

5

ITALSERVICE

1

(2-0 p.t.)

OLIMPUS: Ducci, Tres, Gabriel, Fortino, Dimas, Caique Rodriguez, Isgrò, Achilli, Cutrupi, Marcelinho, Di Eugenio, Biscossi All. D’Orto. ITALSERVICE PESARO: Putano, Tonidandel, Canal, De Oliveira, Murilo, Luberto, Vavà, Pires, Ferreira, Miguelin, D’Ambrosio All. Scarpitti.

MARCATORI: 4’07’’ p.t. Gabriel (O), 12’38’’ Fortino (O), 5’49’’ s.t. Biscossi (O), 15’13’’ Murilo (I), 16’18’’ Dimas (O), 17’53’’ Dimas (O) Ammoniti: De Oliveira (I), Tonidandel (I).

Arbitri: Nicola Acquafredda (Molfetta) Fabrizio Andolfo (Ercolano)

CRONO: Giovanni Zannola (Ostia Lido).

Non riesce il colpaccio all’Italservice. In casa della capolista, i pesaresi segnano solo un gol, firmato da Murilo, l’ultimo ad arrendersi. Dall’altra parte romani siglano cinque reti, con Dimas che fa la voce del padrone con una doppietta che fa male ai biancorossi. E così sotto l’albero di Natale i ragazzi di mister Scarpitti non trovano i tre punti. L’anno comunque non è ancora concluso. Si gioca infatti l’ultima partita del 2023 il 29 dicembre al PalaMegabox quando a fare visita ai rossiniani sarà alle ore 20,30 l’Active Viterbo. Per il team della presidente Simona Marinelli dunque le gioie di questa prima parte di stagione potrebbero ancora essere colte magari festeggiando con il botto il capodanno. Del resto potere espugnare il campo dei laziali era davvero un’impresa e capitan Tonidandel compagni ne erano consapevoli alla vigilia. Ma i buoni allenamenti e un gruppo coeso facevano sperare nell’exploit. E invece i locali sono subito scesi nel rettangolo di gioco con l’atteggiamento di chi non vuole fare vacillare nemmeno per un attimo la vetta dove sono comodamente alloggiati attualmente. Dopo 4’ è Gabriel ad aprire le marcature per l’Olimpus. Al 12’ Fortino. Si va all’intervallo sul 2-0 per la formazione del tecnico D’Orto. Nella ripresa Biscossi porta sul +3 i suoi compagni. A spezzare il momento magico dei romani ci pensa Murilo a 5’ dal termine del match. La partita per i pesaresi sembra prendere una buona piega, ma poi Dimas con due reti mette una pietra sopra sulla voglia di rimonta degli ospiti. b.t.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su