Calcio giovanile: il lieto fine di una storia che ha fatto discutere. C’è la firma più attesa: "Ala» ora può giocare

Il 14enne gambiano rifugiato di guerra, "Ala", può finalmente essere tesserato dal Forte dei Marmi 2015. Dopo mesi di attesa, la sua tutrice ha dato la disponibilità a firmare, permettendogli di giocare a calcio con la squadra.

26 gennaio 2024
C’è la firma più attesa: "Ala" ora può giocare
C’è la firma più attesa: "Ala" ora può giocare

La firma tanto attesa è arrivata, finalmente. Una firma che fa(ceva) tutta la differenza del mondo. Ora "Ala", il 14enne gambiano rifugiato di guerra nel nostro Paese ed orfano di madre e di padre, può essere regolarmente tesserato dal Forte dei Marmi 2015. Oltre agli allenamenti così adesso potrà pure giocare le partite ufficiali insieme ai suoi compagni di squadra, sentendosi uguale agli altri. Forse il clamore mediatico della vicenda ha inciso. O forse no. Ma francamente il come si sia giunti al “lieto fine“ della questione poco importa. Ciò che conta è che da oggi (o comunque a strettissimo giro di posta, questione al massimo di giorni) "Ala" può giocare a calcio, in quella società che l’ha accolto fin da subito come uno di famiglia, coccolandolo e “adottandolo“. La storia di A.L. (classe 2009 del Gambia) se la sono presa a cuore tutti al Forte dei Marmi e non solo.

La squadra del presidente Luca Aliboni l’ha fatto allenare fin dal suo arrivo la scorsa estate nella propria formazione Giovanissimi A regionali Under 15. Arrivato in Italia nella Primavera 2023, scappando dal suo Paese d’origine (dove non ha più nessuno), "Ala" sbarcò a Lampedusa, da lì mandato a Valdottavo (Lucca) e poi spostato nell’attuale “casa famiglia“ in cui vive a Montignoso. Ma essendo solo al mondo non c’era nessuno, finora, che sembrava potesse essere “responsabile per lui“. Trattandosi di un minore (ha compiuto 14 anni il 1° novembre scorso)... chi firma per il suo tesseramento?

La risposta, che al Forte aspettavano da mesi, è finalmente arrivata. La sua tutrice pro-tempore (nominata il 28 dicembre 2023) ha dato la disponibilità a firmare e dunque c’è il via libera per il tesseramento con la squadra di calcio. "Noi siamo già pronti con tutta la documentazione necessaria – spiega il d.g. del club fortemarmino Brunello Salarpi – di lui abbiamo la visita medica sportiva, la frequenza scolastica, il permesso di soggiorno e il domicilio sanitario. Mancava solo quest’ultima decisiva firma". E oggi alle 17 al campo di via Versilia gli allenatori ed i compagni festeggeranno... "Ala" e la notizia magica.

Simone Ferro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su