Cardillo e Venturelli, ecco il conto alla rovescia

Boxe, questa mattina presentazione del match e operazioni di peso. Per l’atleta della Padana il treno tricolore va colto ora, dopo il pari un anno fa.

15 febbraio 2024
Cardillo e Venturelli, ecco il conto alla rovescia

Cardillo e Venturelli domani sera saliranno sul ring del Palapalestre

Oggi alle 11 inizierà già in un certo senso il combattimento valevole per il titolo italiano dei pesi massimi tra l’imbattuto detentore di Cassino, Gianmarco Cardillo, e lo sfidante di casa e pure imbattuto Emanuele Venturelli, portacolori della Pugilistica Padana di Ferrara. Presso la Sala dell’Arengo nel municipio comunale avranno infatti luogo la conferenza stampa e le operazioni di peso, alla presenza delle autorità cittadine, addetti ai lavori, protagonisti della manifestazione e tutti gli sportivi che vorranno liberamente presenziarvi. Venturelli e Cardillo si riguarderanno negli occhi, dopo il pareggio del 25 marzo dello scorso anno ed entreranno pertanto in piena atmosfera-match.

La riunione inizierà alle 20 di domani, venerdì 16 febbraio, ma da tradizione nella boxe già sulla bilancia il giorno prima è come se suonasse il gong d’inizio. Il campione d’Italia è preannunciato in gran forma e deciso a conservare la cintura che Venturelli riteneva di avere meritato già lo scorso anno.

I pareggi quasi sempre ottengono nel pugilato il risultato di scontentare entrambi gli atleti, invece di accontentarli. E tra Cardillo e il padanino la regola ha trovato ennesima conferma. Molto più pesante ed esperto, forse il detentore cercherà di frenare Venturelli nelle prime riprese per ripetere e probabilmente migliorare la tattica del primo incontro, cercando di stancarlo e uscire alla lunga distanza, dove la superiore stazza fisica e l’esperienza risultano armi fondamentali.

Venturelli, dal canto suo, consapevole di quanto accaduto un anno fa, tenterà nuove strade per rimescolare le carte e sorprendere il solidissimo rivale, evitando inutili sprechi di energia e contando sulle sue lunghissime braccia. Tutto è possibile in questa sfida, aperta ad ogni risultato. Dovrebbe trarne beneficio lo spettacolo e ci sarà da divertirsi.

Altri tre portacolori della Pugilistica Padana, il peso mosca Ahmed Obaid, il superleggero Momo Nasri e l’imbattuto mediomassimo Alexander Ramo, avranno l’onore e l’onere di completare la parte professionistica del programma, affrontando rispettivamente il non facile bosniaco Muhamed Biberovic, il laziale Davide Carpentieri che ha un record ricco di vittorie per ko e il giovane Sejdo Besirovic. Fondamentale la vittoria soprattutto per Obaid e Ramo, dal momento che si prospettano per entrambi appuntamenti titolati entro pochi mesi, per cui non possono concedersi distrazioni di alcun genere.

Tra i dilettanti, in prima linea i due derby stracittadini tra Rosalinda Forzano (P.Padana) e Mormando (Ferrara B.), Giacomo Mistroni (P.Padana) e Pazi (Ferrara B.). Infine, Hassen Atia (P.Padana) affronterà l’azzurro Vettore (Veneto), mentre il gallo Zoran Suljic e il piuma Awais Nazakat, anch’essi della Padana, se la vedranno con i bolognesi Cavalieri e Marini.

Gualtiero Becchetti

Continua a leggere tutte le notizie di sport su