Il sogno dell’Olimpiade: "Sarebbe la terza di fila"

Il faentino Gianluca Alberani allena la nazionale di nuoto di El Salvador "Voglio Parigi. La conferma il 23 giugno, data ultima per qualificarsi con le wild card" .

30 marzo 2024
Il sogno dell’Olimpiade: "Sarebbe la terza di fila"

Il faentino Gianluca Alberani allena la nazionale di nuoto di El Salvador "Voglio Parigi. La conferma il 23 giugno, data ultima per qualificarsi con le wild card" .

Un faentino a caccia della terza Olimpiade consecutiva. Gianluca Alberani, 42enne allenatore di nuoto ed ex nuotatore, culla questo sogno che gli consentirebbe di ripetere l’esperienza che lo ha visto a Rio de Janiero nel 2016 e a Tokyo nel 2021, essere capo allenatore della nazionale di nuoto di El Salvador, uno dei tanti paesi che si allena nelle strutture della sua società a Fort Lauderdale vicino a Miami. Alberani si è trasferito nell’ottobre 2009 a Fort Lauderdale come assistant coach di una squadra locale poi nel 2013 è diventato oroprietario e fondatore di Azura Florida Aquatics, centro che prepara i nuotatori provenienti da tutto il mondo per le maggiori competizioni mondiali.

"Abbiamo sei atleti in ballo per la qualificazione alle olimpiadi di Parigi – spiega Aberani -: Steven Aimable, delfinista del Senegal che ha già gareggiato a Tokyo, Ali Alawi, velocista del Bahrain, Diego Dulieu, fondista dell’Honduras, Zackary Gresham, delfinista di Grenada, Celina Marquez, dorsista di El Salvador già olimpionica a Tokyo e Sidrell Williams, velocista della Giamaica. Per quanto mi riguarda sono stato inserito nella lista preliminare con El Salvador, ma avrò la conferma solamente il 23 giugno, data ultima per qualificarsi con il sistema delle wild card in base ai risultati ottenuti". Azura Florida Aquatics ha preparato nelle sue strutture molti atleti che hanno gareggiato alle Olimpiadi. "A Rio de Janeiro nel 2016 abbiamo qualificato due ragazzi, mentre a Tokyo erano dodici di dieci paesi differenti. A Tokyo, Julimar Avila di Honduras si è classificato alle semifinali dei 200 delfino, risultato storico per il paese, mentre a Rio de Janeiro, Marcelo Acosta di El Salvador ottenne i record dell’America Latina nei 400 e 1500 stile libero. Inoltre agli ultimi mondiali di Doha abbiamo qualificato 8 atleti nella specialità del nuoto in acque libere ottenendo grandi risultati, tra cui il 26esimo posto in assoluto nella 5km di Lev Cherepanov, ragazzo del Kazakhstan, arrivato a meno di 2 minuti dal vincitore. In questi dieci anni siamo orgogliosi di aver ospitato ed allenato atleti provenienti da 91 paesi e di aver aiutato oltre 70 ragazzi ad ottenere borse di studio in importanti università americane per continuare le proprie carriere accademiche e sportive.". Alberani ricopre un ruolo importante anche nella federazione mondiale di nuoto. "Da fine 2018, Azura è uno dei centri di allenamento del programma di development della federazione internazionale degli sport acquatici".

Luca Del Favero

Continua a leggere tutte le notizie di sport su