Il Toscana Tour si tinge di azzurro. Quondam trionfa al gran premio

Fine settimana di gare e spettacolo a San Zeno. Uno spagnolo al secondo posto, poi l’altro italiano Bassi

di AREZZO -
19 marzo 2024
Il Toscana Tour si tinge di azzurro. Quondam trionfa al gran premio

Gianluca Quondam Gregorio, il. vincitore del Gran Premio

di Sonia Fardelli

Si è chiusa con le note dell’Inno di Mameli questa prima fase del Toscana Tour. A vincere il Gran Premio è stato infatti il cavaliere italiano Gianluca Quondam Gregorio in sella a Chaccbay. L’unico, su 52 partenti, a chiudere la gara con il percorso netto sugli ostacoli, tanto che non è stato necessario neppure fare il barrage finale. In seconda posizione in sella a Barriques lo spagnolo Fernando Fourcade Lopez, che da tempo però vive e lavora ad . Ultimo gradino del podio di nuovo per un italiano, Giacomo Bassi in sella a Cape Cod. Poi in premiazione solo cavalieri e amazzoni italiani Antonia Vita Pinardi, Luca Marziani, Giorgio Sacco, Roberto Turchetto, Nico Lupino, Francesca Ciriesi, Fabio Brotto, Carolina Palmucci, Elisa Baldazzi e Andrea Calabro. Ad aggiudicarsi la 135 è stato il cavaliere toscano Emilio Bicocchi in sella a Headhunter, secondo il portacolori del Portogallo Rodrigo Giesteira Almeida e terzo Gabriele Bresciani. Nella categoria 130 vittoria della giovanissima amazzone toscana Daphe Giunti con Camelot. Va così in archivio questa prima fase del Toscana Tour, che ha registrato un grande successo con tanti cavalieri e spettatori.

Traguardo importante a livello agonistico, ma anche a livello turistico per la nostra città, come sottolinea l’assessore allo sport Federico Scapecchi. "Questa settimana è salito il livello agonistico con il concorso internazionale a tre stelle – dice – ed è aumentato anche il giro di persone presenti in città. Molti cavalieri hanno visitato , magari frettolosamente per i tanti impegni agonistici, ma come succede con tutti gli eventi sportivi, queste persone diventano potenziali turisti. Quasi sempre tornano nella nostra città per fare i turisti a tempo pieno. Adesso ci sarà un week end di stacco. E poi dalla settimana di Pasqua riprenderanno le gare che andranno avanti per tre settimane e sono previste molte presenze, come del resto succede tutti gli anni. Al momento a guadagnarci sono le strutture ricettive, ma se poi circola ricchezza in città i vantaggi sono per tutti".

La seconda fase del Toscana Tour si terrà dal 26 al 31 marzo e dal 2 al 14 di aprile. A sfidarsi oltre duemila cavalieri e amazzoni provenienti da trenta nazioni. Ci saranno anche categorie valide ai fini dei Longines Rankings Fei. Attesi i migliori atleti del jumping mondiale che faranno saltare i loro cavalli ad altezze fino ad 1.60 mt. Tra questi non mancheranno i vincitori delle scorse edizioni come il brasiliano Marlon Modolo Zanotelli, la tedesca Jorne Sprehe, lo svizzero Alain Jufer, l’amazzone olandese Lisa Nooren e la svedese Emma Emanuelsson. Tra gli azzurri l’aviere Giampiero Garofalo, il carabiniere Bruno Chimirri, i fratelli Federico e Francesca Ciriesi della Polizia di Stato, il giovane carabiniere Giacomo Casadei, Alberto Zorzi, Nico Lupino, il carabiniere Filippo Bologni. E poi Gianni Govoni, primo nell’albo d’oro di Toscana Tour con 7 Gran Premi vinti.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su