Ippica A San Rossore nel segno di Camici

La corsa di centro ricorderà il grande fantino. In programma altri importanti momenti. Si inizia alle 14.30, i nostri favoriti

17 marzo 2024
Ippica A San Rossore nel segno di Camici

Appuntamento oggi al convegno festivo a San Rossore.

Oggi l’ippica pisana ricorda Enrico Camici che nacque in via delle Lenze nel 1912. Non fu soltanto il fantino di Ribot ma anche di decine di altri campioni, con tre Arc de Triomphe e 4100 vittorie nel suo palmares. E’ questo il nome al quale è dedicata la corsa di centro del convegno festivo a San Rossore, un Handicap Principale B sulla distanza dei 1200 metri che ogni anno presenta il top della velocità nazionale. Quest’anno la corsa è onorata da 11 partenti fra i quali quell’You Make Me Shever che ha vinto le ultime tre edizioni della corsa. Né va dimenticato, parlando di Camici, che una volta conclusa nel 1969 la carriera di fantino, fu anche un ottimo trainer vincitore di numerose corse di grande valore. Quando nel 1991 morì Camici era ancora sulla breccia. Ma il pomeriggio riserba anche altri importanti momenti. A cominciare dalla condizionata per puledri dedicata al Circolo Filippo Mazzei (7 partenti, metri 2400), l’istituzione culturale nella nostra città che porta avanti il pensiero di un personaggio che, fra gli altri meriti, fu anche l’ispiratore nella Costituzione degli Stati Uniti d’America. Un’altra corsa densa di riferimenti storici è il premio “Maggiore Nicola Ciardelli”, 12 partenti, metri 1600.

Nessuno ha dimenticato questo pisano, ufficiale dei parà, che morì il 27 aprile del 2006 a Nassirya nel corso della missione di pace “Antica Babilonia” che vide l’Italia in prima linea. Attorno al suo ricordo si è formata l’Associazione Onlus che il 27 aprile di ogni anno, in occasione dell’anniversario di quell’attentato, organizza la Giornata della Solidarietà, un’iniziativa che coinvolge gli studenti pisani sui temi della pace e della solidarietà fra i popoli. Un’altra prova di eccellente livello tecnico è il premio “Roberto Livermore”, condizionata per cavalli di 3 anni dedicata a uno dei molti “inglesi di Barbaricina”, nonno di Davide, famosissimo regista teatrale. Né si può dimenticare la corsa riservata ai gentlemen rider e alle amazzoni che porta il nome di William James Corbin, fantino e trainer di successo nella Barbaricina di fine Ottocento. Due belle prove per cavalli di purosangue arabo – una debuttanti e una condizionata - completano la ricca giornata di corse.

Sette corse in programma, si inizia alle 14,30; questi i nostri favoriti. I corsa-Nawaf, Dumas; II-Siray, Komel; III- Cime Tempestose, Igazgato; IV-Fulminzef, Kingdom; V-Manchster Boy, Shikami, Deep Dive; VI-You Make Me Shever, Enta Omry, Rough Rustic; VII- Monaldo, Tockins, Glory Boy.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su