Italposa, avvio sul velluto. Travolto l’Old Parma

Le campionesse d’Italia debuttano in campionato al Buscherini con due successi per manifesta superiorità: 10-0 e 8-0.

di UGO BENTIVOGLI -
31 marzo 2024
Italposa, avvio sul velluto. Travolto l’Old Parma

Le campionesse d’Italia debuttano in campionato al Buscherini con due successi per manifesta superiorità: 10-0 e 8-0.

Inizia nel migliore dei modi, e comunque anche da pronostico, la stagione dell’Italposa Forlì, che difende quest’anno il suo titolo di campione d’Italia. Lo fa partendo con un doppio successo, sempre per manifesta superiorità, nella giornata inaugurale, contro la Publiservice Old Parma sul diamante del Buscherini: 10-0 e 8-0.

Non c’è storia sin dall’inizio in gara1. Due strikeout e un’eliminazione al volo nella parte bassa del primo inning con Ilaria Cacciamani – alla fine la logica pitcher vincente – praticamente perfetta contro il lineup ducale. L’eliminazione di Marta Gasparotto sembra preludere ad un turno non semplice in battuta, invece Alice Spiotta indovina un singolo, poi ruba la base e vola in seconda, poi sul singolo di Cacciamani (che arriva in seconda per un errore difensivo) va a casa base per il primo punto di Forlì della stagione 2024. Tre rapidissime eliminazioni, riportano le romagnole nel box battuta: Carlotta e Veronica Onofri vengono subito eliminate ma un triplo di Kyle Milano tiene vivo l’inning offensivo: dopo la base ball a Cerioni, ci pensa Gasparotto a sparigliare le carte col doppio che manda a punto Milano e Cerioni per il 3-0.

Ancora tre veloci eliminazioni per le emiliane e una grandinata di valide si abbatte su Parma. Inizia la Cacciamani con un doppio, seguito dal singolo di Laghi: dopo l’eliminazione di Carlotta Onofri, un doppio di Veronica porta a casa i punti di Cacciamani e Laghi. Milano subisce l’eliminazione al volo ma Forlì non si ferma e inanella il singolo di Gasparotto, la base ball di Cerioni, un altro singolo di Spiotta, quello di Giacometti, sino al punto per lancio pazzo della stessa Giacometti sull’eliminazione di Cacciamani, perfetta sul monte con 0 valide concesse. Dunque 10-0 e vittoria per manifesta superiorità al quarto.

Anche gara2 si indirizza subito verso la Romagna. Tre veloci eliminazioni parmensi e subito le forlivesi a mettere a ferro e fuoco la malcapitata Zorzati che subisce prima il doppio di Gasparotto, poi quello di Spiotta che porta immediatamente la prima a casa base. E non sarà l’unica nel 1º inning: infatti la seguono anche la stessa Spiotta sospinta dall’home run di Noemi Giacometti per il 3-0 che diventa 5-0 dopo l’arrivo a casa base di Carlotta Onofri, lanciata da Giulia Matta e della stessa Matta, grazie a Marchini. Kelly Barnhill concede due valide ma è poca cosa. L’Italposa realizza 2 punti anche nel secondo inning (altro fuoricampo di Giacometti) e pur lasciando ben tre corridori in base nel terzo, vince al quinto per manifesta superiorità dopo l’home run di Carlotta Onofri.

Gara1: Parma 000 0; Forlì 127 X. Vittoria per manifesta al 4º.

Gara2: Parma 000 00; Forlì 520 1X. Vittoria per manifesta al 5º.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su