Pielle gode sul filo di lana. E Herons mastica amaro

Nella sfida al vertice il finale al cardiopalma sorride alla compagine labronica

24 dicembre 2023
Pielle gode sul filo di lana. E Herons mastica amaro
Pielle gode sul filo di lana. E Herons mastica amaro

fabo montecatini

92

pielle livorno

93

FABO HERONS MONTECATINI: Benites 16, Carpanzano 22, Natali 1, Arrigoni 14, Sgobba 10, Dell’Uomo 11, Giancarli 9, Lorenzetti 9, Longo ne, Chiera ne, Lorenzi ne, Magrini ne. All. Barsotti.

PIELLE LIVORNO: Rubbini 29, Chiarini 11, Ferraro 6, Lo Biondo 13, Diouf 6, Campori 3, Laganà 12, Pagani 13, Manna, Gamba ne, Dadomo ne, Cristofani ne. All. Cardani.

Arbitri: Castellano e Gurrera.

Note: 22-16, 42-45, 67-73.

L’imbattibilità interna della Fabo Herons Montecatini si infrange sul ferro all’ultimo tiro dell’ultima gara del 2023: al PalaTerme passa la Pielle Livorno 92-93. Due triple della coppia Arrigoni-Sgobba lanciano Montecatini, che sprinta subito sul 13-4 grazie anche ai canestri di Benites e Carpanzano. Il time-out chiamato da coach Cardani frutta subito un contro-break di 5-0 con cui i labronici tornano a due possessi di distanza. Sgobba lavora sul piede perno e manda al bar Lo Biondo per segnare il 17-11, poi Dell’Uomo infila la bomba del +7. Chiarini la restituisce subito, ma l’ultima parola dei 10’ iniziali ce l’ha Giancarli, che segna anche i primi due punti rossoblù del secondo periodo. Le triple di Campori e Laganà riportano però sotto la Caffè Toscano, Rubbini con due canestri di fila sancisce la parità a quota 26 e costringe Barsotti a parlarci su. Quello piellino è un crescendo continuo: Laganà segna altre due triple per il primo vantaggio biancoblù sul 30-32, lo stesso fa Ferraro ma Montecatini trova sempre il modo di rispondere colpo su colpo e resta avanti, prima che l’1/2 dalla lunetta di Pagani riequilibri la contesa. La partita inizia a prendere una brutta piega per gli Herons perché Chiarini e Rubbini riescono a penetrare con facilità fra le maglie rossoblù e proprio un gioco da tre punti del play biancoblù regala un possesso pieno di vantaggio alla Pielle all’intervallo lungo (42-45).

I livornesi partono col piede sull’acceleratore anche al rientro dagli spogliatoi e piazzano un break di 7-0, parzialmente mitigato dalla tripla di Arrigoni, che fa lievitare lo scarto fino alla doppia cifra. Solo 5 punti di Lorenzetti e un tecnico fischiato alla panchina ospite impediscono alla Pielle di scappare e una volta scampato il pericolo la Fabo si riporta a contatto grazie alle bombe di Carpanzano e Dell’Uomo. I viaggi in lunetta ridanno slancio agli ospiti, che entrano nell’ultimo e decisivo quarto con 6 lunghezze di vantaggio, dove sono ancora Rubbini e Laganà ad incidere, colpendo da oltre i 6,75 metri. Grazie ai liberi Montecatini riduce lo scarto e sulla tripla del -1 di Carpanzano viene giù il PalaTerme. Diouf però segna il +3 a 9’’ dalla fine e l’ultimo tiro di Arrigoni non va dentro. Esultano i biancoblù.

Filippo Palazzoni

Continua a leggere tutte le notizie di sport su