Rugby. Cus da applausi: clamorosa impresa sul campo di Livorno. Superiorità schiacciante dei ragazzi guidati da Romei

Il Banca Centro Cus Siena trionfa a Livorno con una prestazione superba, conquistando la salvezza e raggiungendo quota 40 punti in classifica. La superiorità in campo è evidente, con mete decisive e una mediana in grande forma.

28 marzo 2024
Cus da applausi: clamorosa impresa sul campo di Livorno. Superiorità schiacciante dei ragazzi guidati da Romei

Il Banca Centro Cus Siena trionfa a Livorno con una prestazione superba, conquistando la salvezza e raggiungendo quota 40 punti in classifica. La superiorità in campo è evidente, con mete decisive e una mediana in grande forma.

Una domenica che ha regalato, nell’anno più difficile per il rugby senese senza la disponibilità dell’amato-odiato Sabbione interessato da lavori, la migliore stagione sportiva di sempre al rugby bianconero dalla promozione in Serie B nel 2018. I senesi sono arrivati a Livorno particolarmente motivati grazie alla vittoria dell’ultimo turno nel derby contro Firenze Rugby 1931 e hanno affrontato nello splendido impianto di Stagno i labronici dei Lions Amaranto reduci da quattro vittorie consecutive. I livornesi hanno trovato la prima marcatura ma è stato un fuoco di paglia visto che il Banca Centro Cus Siena è salito in cattedra e non ha più lasciato agli avversari possibilità di risposta. Sono così arrivate le mete di Bartolomucci e Faleri che hanno portato il punteggio 27’ sul 12-5. In chiusura della prima frazione è arrivata anche la meta per Sampieri, particolarmente ispirato sul campo di Stagno, confermando la mediana senese come una delle migliori del campionato. I cussini sono così andati a riposo sul 17-5 e hanno ulteriormente allungato al 9’ quando Ancilli ha schiacciato in meta la palla del 24-5; a seguire è arrivata la quinta meta sempre con Sampieri (29-5). I labronici, ormai alle corde, hanno trovato due nuove segnature sfruttando un comprensibile calo di attenzione dei bianconeri: 29-15 il risultato finale, con i bianconeri che, con i 5 punti conquistati hanno raggiunto quota 40 in classifica, superando ogni record e centrando la matematica salvezza.

La superiorità dei cussini è stata schiacciante sia in mischia che al largo, all’allenatore Romei non è rimasto che complimentarsi con i ragazzi per la prestazione sul difficile campo di Livorno, dove è risuonata La Verbena.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su