Un arbitro a scuola. Sacchi sale in cattedra

Il fischietto: "Alla base ci sono impegno e passione, indispensabili nella vita"

22 febbraio 2024
Un arbitro a scuola. Sacchi sale in cattedra

L’arbitro Juan Luca Sacchi con alcuni studenti dell’alberghiero Girolamo Varnelli di Cingoli

Come si diventa arbitri di calcio? Lo hanno chiesto a Juan Luca Sacchi, direttore di gara della Can A-B, gli alunni dell’indirizzo di Accoglienza-Sport-Benessere dell’alberghiero "Girolamo Varnelli" di Cingoli, al termine dell’incontro tenuto nell’Auditorium Santo Spirito e programmato dalla dirigenza dell’istituto nell’ambito delle attività previste per la "Settimana dello studente".

Dall’arbitro, una lezione di didattica in chiave sportiva. Durante la sua brillante esposizione che ha notevolmente interessato la scolaresca, Sacchi ha parlato della sua carriera giunta al massimo livello, evidenziando che la passione per l’arbitraggio ha come importanti supporti la dedizione, la disciplina, l’impegno per una costante ricerca della perfezione, componenti determinanti per raggiungere, in ogni settore e nelle professioni, per affermarsi moralmente e con soddisfacente profitto anche nel comparto dell’accoglienza sportiva e del benessere. Molte le domande rivolte a Sacchi dagli studenti che ha pure seguito l’intervento dell’assessore comunale Luca Giovagnetti il quale ha evidenziato come l’attività sportiva sia una stimolante opportunità per la crescita e la valorizzazione dei talenti individuali.

Ganfilippo Centanni

Continua a leggere tutte le notizie di sport su