Voglia di Internazionali. Torna l’Open di Galimberti

Domani a Cattolica via al torneo di tennis Future Itf. In palio 25mila dollari

di LORIANO ZANNONI -
15 giugno 2024
Voglia di Internazionali. Torna l’Open di Galimberti

Voglia di Internazionali. Torna l’Open di Galimberti

Estate vuol dire "The Over’s Guys Open" al Queen’s Club di Cattolica. È la seconda edizione del torneo internazionale e la voglia di crescere sempre di più è evidente. In questo Future Itf maschile, con montepremi da 25mila dollari, la testa di serie numero uno è il tedesco Tim Handel, 362 del ranking un paio di settimane fa. Con lui un buon numero di giocatori da paesi esteri, a testimonianza del carattere internazionale dell’appuntamento. Atleti da Spagna, Brasile, Ucraina ma anche tanti della Romagna a dare battaglia. Testa di serie numero due, ad esempio, è il riccionese Serafini, mentre 4 e 5 sono due atleti dell’Academy cattolichina come Picchione e Forti, quest’ultimo reduce da uno stop di sei mesi per infortunio.

"È un torneo di qualità ancora migliore rispetto a quello dell’anno scorso – dice Giorgio Galimberti, responsabile dell’Academy –. Mancherà Della Valle, campione uscente ma ora con una classifica da challenger. Ci saranno tanti atleti promettenti e di valore. Il circolo e lo staff sono pronti, l’esperienza dell’anno scorso ci sarà utile". L’idea, in prospettiva futura, è quella di guardare in alto. "Puntiamo all’organizzazione di un challenger – prosegue Galimberti -. L’obiettivo è alzare il tiro, ma dipende dall’Atp e dalle date a disposizione. Noi siamo prontissimi a portare il tennis di livello sempre più alto a Cattolica".

Il torneo parte domani con le qualificazioni, che poi proseguiranno anche lunedì 17 con i primi quattro incontri del tabellone principale. Ogni sera è previsto un incontro alle 21, a parte venerdì. Sabato 22, nel tardo pomeriggio, la finale. Sono tre i campi del Queen’s Club attivi, più uno dedicato al riscaldamento degli atleti. "Questi tornei sono il fiore all’occhiello dell’attività regionale – è il commento di Gilberto Fantini, presidente regionale Fitp –. Qua a Cattolica ci sono competenza e passione e l’Emilia-Romagna è la regione che organizza il numero maggiore di questi tornei. Per il tennis è un momento magico e l’augurio è che anche qui la crescita sia costante, fino ad arrivare a ottenere il Challenger".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su