Windsurf, in 150 per il ’Ballanti Saiani’

Da domani a domenica all’Adriatic Wind Club la terza tappa della Coppa Italia giovanile della specialità. Atleti da tutta Italia

27 giugno 2024
Windsurf, in 150 per il ’Ballanti Saiani’

Windsurf, in 150 per il ’Ballanti Saiani’

Windsurf, giovani e territorio. Ecco la ricetta del successo del memorial ‘Ballanti Saiani’, che sbarca all’Adriatico Wind Club da domani a domenica. L’evento, valido come terza tappa della Coppa Italia di windsurf giovanile, categoria Techno 293, torna nel territorio ravennate dopo il grande successo della scorsa edizione. Organizzato dall’Adriatico Wind Club, in collaborazione con la Classe Italiana Tecno 293, XI Zona Fiv, e col patrocino del Comune di Ravenna e della Pro Loco di Porto Corsini, la kermesse giovanile è stata presentata ieri mattina nel giardino del sodalizio ravennate, alla presenza dell’assessore allo sport del Comune di Ravenna, Giacomo Costantini, del vicepresidente dell’XI Zona Fiv Emilia Romagna, Franco Pagliarani, del capo sezione Udr, Edo Stamazza, del presidente della pro loco di Porto Corsini, Orio Rossi, e del presidente internazionale della Classe Techno 293, Ezio Ferin, collegato in remoto da Trieste. A fare gli onori di casa, Giovanni Forani, Giancarlo Baldazzi e Roberto Capponi, rispettivamente presidente, vice e segretario dell’Awc.

"Il memorial Ballanti Saiani – ha commentato Forani – è una delle regate windsurf più belle e dense di significato legate al nostro circolo. È il modo per tenere vivo il ricordo di Dalia Saiani e Lorenza Ballanti, windsurfer che sono state un esempio di passione per la tavola e per il mare. Un esempio che vogliamo far conoscere anche ai più giovani fra i nostri tesserati". Alto il livello tecnico della manifestazione. Sono attesi oltre 150 atleti da tutta Italia. Saranno presenti alcuni dei migliori specialisti della categoria. Per i colori ravennati, coach Roberto Pierani schiererà i più esperti U15, ovvero Tommaso Vallini, Alister Boccanegra, Alessandro La Sala e quattro new entry come Filippo Margotti (CH4), Eleni Acqua (Experience), Tommaso Negrini e Filippo Verità (entrambi U13). Buona parte della ‘flotta’ arriverà a Porto Corsini con qualche giorno di anticipo per partecipare al raduno tecnico federale, evento di preparazione, specifico per questa tappa di Coppa Italia e per il campionato mondiale giovanile, in programma a luglio sul Lago Balaton.

"Sarà una fine giugno di fuoco dal punto di vista sportivo – ha commentato l’assessore Costantini – perché oltre al passaggio del Tour de France, avremo una classica della tavola a vela, come il ‘Ballanti Saiani’, che porta sempre tanta gente sul nostro litorale. D’altronde, lo sport è un canale importante con cui amiamo raccontare e far apprezzare il territorio". Orio Rossi si è invece soffermato sull’importanza dello sport come strumento di sviluppo sociale: "Le società sportive come l’Awc compiono un grande lavoro educativo verso i giovani. Praticare sport significa socializzare e abituarsi al rispetto delle regole. Per questo motivo siamo sempre al fianco del club e delle sue attività agonistiche che riguardano i più giovani".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su