Sella, c’è Latina nell’uovo pasquale. In campo con la sorpresa Musso

Basket A2: palla a due alle 19, Cento si cautela con Mussini ancora out e con Mitchell non al meglio

30 marzo 2024
Sella, c’è Latina nell’uovo pasquale. In campo con la sorpresa Musso

Bernardo Musso, l’esterno. argentino debutterà stasera contro Latina

La Sella scarta l’uovo Pasquale in compagnia di Latina, sperando di trovarci dentro la sorpresa più gradita, ovvero quei due punti per alimentare la propria corsa ai playoff (palla a due ore 19, arbitrano Costa, Marzulli e Mottola). Senza Mussini e con l’incognita Palumbo, ma con l’argentino Bernardo Musso pronto ad essere integrato in gruppo in vista del rush finale (e stasera già sul parquet). Un usato sicuro in un momento in cui si è valutato anche il mercato straniero, viste le precarie condizioni fisiche di Mitchell, che però ha risposto stringendo i denti e segnando 22 punti contro l’Urania Milano.

Mecacci presenta così la gara di orologio contro i pontini. "L’essere ancora in bilico tra playoff e fase salvezza non dipende solo da noi: se tutte le avversarie vincono, noi dobbiamo fare lo stesso per cercare di raggiungere il nostro obiettivo, che in questo momento sarebbe qualcosa di straordinario per come si è sviluppata la stagione – commenta alla vigilia il tecnico –. Allo stesso tempo, penso che non debba esserci frustrazione per questa situazione ma, qualora ci fosse, sarebbe lo stesso per le altre squadre in lotta per il medesimo obbiettivo. Credo si deciderà tutto nelle ultime quattro partite, cinque per noi". Come da tradizione quest’anno, verrebbe da dire, la Benedetto si presenterà a questo appuntamento in precarie condizioni fisiche. "Le condizioni della squadra sono precarie: Mussini non potrà essere utilizzato e Palumbo, dopo la storta alla caviglia subita a Milano, non ha ripreso ad allenarsi – spiega Mecacci, che mette in guardia i suoi in vista di un appuntamento che può nascondere delle insidie, nonostante il momento no dei laziali, ultimi nel girone verde e reduci da 5 ko nelle ultime 6 –. Ci aspetta una gara difficile, che dovremo giocare in maniera accorta, sia perché Latina è una squadra composta da buoni giocatori e sia perché si trova ancora in piena lotta per la salvezza: ha una partita di svantaggio rispetto ad Agrigento e Monferrato, più lo scontro diretto a favore con i piemontesi, quindi è ancora viva, così come nel nostro girone lo è Chiusi, che ha agganciato Orzinuovi.

Cito i toscani proprio per ribadire che se non giocheremo una partita attenta, energica e significativa anche a livello emozionale, rischiamo uno scivolone come ci è successo, appunto, nella partita di andata a Chiusi, o come altre volte ci è capitato in stagione, dove abbiamo vinto contro squadre molto più forti di noi e faticato contro formazioni del nostro livello". Quella di oggi, sarà una giornata speciale per la città: un vero e proprio appuntamento con la storia. Al via, infatti, le celebrazioni per i 60 anni della Benedetto XIV, con i biancorossi che scenderanno in campo con una divisa ad hoc per celebrare l’evento. Prima, durante e dopo la partita, spettacolo garantito alla Baltur Arena, tra tornei ed Half Time Show.

Giovanni Poggi

Continua a leggere tutte le notizie di sport su