Serie B interregionale. Coach Scalabroni carica l’Attila Junior:: "Voglio una bella risposta contro Pescara»

L'allenatore dell'Attila Junior Basket di Porto Recanati, Nicola Scalabroni, si prepara per una partita impegnativa contro il Pescara Basket. Nonostante la posizione in classifica degli avversari, Scalabroni avverte che saranno un avversario giovane e fisico da non sottovalutare. La concentrazione e lo spirito di sacrificio saranno fondamentali per ottenere una vittoria.

3 febbraio 2024
Coach Scalabroni carica l’Attila Junior:: "Voglio una bella risposta contro Pescara"
Coach Scalabroni carica l’Attila Junior:: "Voglio una bella risposta contro Pescara"

"Ci sono tutti gli ingredienti per una partita impegnativa: veniamo da una prestazione incolore (disputata a Matelica) e abbiamo un paio di giocatori acciaccati". Nicola Scalabroni, allenatore dell’Attila Junior Basket di Porto Recanati, richiama all’attenzione i suoi in attesa del match di oggi alle 21.15 contro il Pescara Basket (penultima in classifica), nel palas Medi, per la 20ª giornata di serie B Interregionale. "Loro sono giovani e fisici – osserva il tecnico dei portorecanatesi sugli avversari – e queste caratteristiche ci mettono in difficoltà, tant’è che abbiamo sofferto all’andata. Rispondere sul campo è essenziale e fondamentale, per la classifica e per il nostro processo di crescita. Ci sono partite in cui rispondere sul campo è necessario e questa è una di quelle. Mi aspetto grande concentrazione e spirito di sacrificio per riprendere il cammino intrapreso nei cinque e ottimi match precedenti, giocati prima di domenica scorsa". Insomma, secondo il coach portorecanatese sarà una partita da prendere con le molle. "Nel Pescara Basket – aggiunge – c’è stato un cambio di allenatore e non hanno nulla da perdere, poi sono giovani e sfrontati. Perciò, sarà importante non accenderli. Abbiamo rispetto di tutti perché in questo campionato nessuna partita è scontata, quindi dobbiamo scendere in campo consapevoli del nostro valore e concentrati al cento per cento per fare bene. E soprattutto dobbiamo stare attenti a Ranitovic, che è uno dei migliori stranieri del campionato".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su