Aggrappati alla capolista. Il Seravezza ci crede

Serie D Per restare in scia della Pianese c’è da superare lo scoglio GhiviBorgo

10 dicembre 2023
Aggrappati alla capolista. Il Seravezza ci crede
Aggrappati alla capolista. Il Seravezza ci crede

A -1 dalla capolista Pianese (contro cui andrà a giocare domenica prossima, prima di chiudere poi l’anno solare ed il girone d’andata con il derbyssimo di mercoledì 20 dicembre al “Buon Riposo“ coi cugini acerrimi rivali del Real Forte Querceta) ed a tre turni dal giro di boa, il Seravezza ospita nella terzultima giornata d’andata il GhiviBorgo per un derby provinciale che nella passata stagione portò 6 punti ai verdazzurri. Tra l’altro quella contro il GhiviBorgo nell’annata passata fu la prima sulla panchina seravezzina di Christian Amoroso nel dopo Vangioni-bis. E fu un 3-0 in trasferta. Mentre al ritorno, nel match giocato al “Necchi-Balloni“ di Forte dei Marmi, arrivò un successo di misura 1-0 firmato (tanto per cambiare) da Benedetti.

Oggi alle 14.30 al “Buon Riposo“ di Pozzi i versiliesi dovranno però fronteggiare due assenze pesanti dato che, oltre al lungodegente difensore 2003 Maffei, mancheranno per squalifica anche l’altro centrale 2003 Coly ed il duttilissimo centrocampista Bedini. Il tecnico Amoroso dunque dovrà giocoforza rimescolare le carte... ma vista la profondità della rosa a sua disposizione non avrà problemi a farlo, specialmente avendo un ventaglio di quote under davvero notevole. In difesa giocherà con la coppia centrale “vecchia“ Mannucci-Lopez Petruzzi, inserendo probabilmente come quarto giovane il 2005 Sforzi in mezzo al campo accanto a capitan Granaiola. L’alternativa altrimenti è quella di abbassare Putzolu dalla trequarti alla mediana, schierando poi nel terzetto dei sottopunta un 2004 fra Loporcaro (in vantaggio) e Delorie. Quello odierno tra il Seravezza Pozzi ed il Ghivizzano Borgo a Mozzano (gran bella squadra, giovane e ottimamente guidata dalla rivelazione Nico Lelli) sarà scontro fra la seconda e la settima della classifica. Il match sarà diretto dall’arbitro Ferdinando Emanuel Toro della sezione di Catania, coadiuvato dai guardalinee Gianluca Stella di Grosseto e Filippo Scorteccia di Firenze.

Ecco la probabile formazione (4-2-3-1): 1 Lagomarsini; 2 Salerno (2004), 20 Lopez Petruzzi, 28 Mannucci, 8 Ivani (2004); 17 Sforzi (2005), 4 Granaiola; 7 Brugognone (2005), 5 Putzolu, 10 Camarlinghi; 9 Benedetti.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su